Software all'avanguardia aiuta aggressività millimetrica dei tumori del cancro al seno

Maggio 9, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori della Western University stanno usando all'avanguardia software mutazione analisi genetica sviluppato nel loro laboratorio di interpretare le mutazioni nel tumore del genoma che possono fornire comprensione determinare quali tumori del cancro al seno è più probabile diffusione in altre parti del corpo e quelli che non lo faranno .

I loro risultati sono pubblicati oggi sulla rivista, Nature Reports scientifica.

"Stiamo utilizzando un software unico nel nostro laboratorio che guarda a un tipo di mutazione chiamato una mutazione splicing che viene in genere trascurato con i metodi attuali," ha detto l'autore principale dello studio, Stephanie Dorman, uno studente di dottorato nel dipartimento di biochimica a Schulich School Western University of Medicine & Dentistry. Ha detto che se precedenti studi genetici di 445 tumori rilevati 429 di queste mutazioni di splicing, il software di analisi occidentale sviluppato è stato in grado di trovare più di 5000.




L'utilizzo di questo software e campione di tessuto tumorale umano dati genetici da The Cancer Genome Atlas, il team di ricerca ha individuato che le mutazioni nel cellulare Neural Adhesion Molecule (NCAM) e altri geni correlati in NCAM biologia erano presenti ad un tasso molto più alto nei tumori che aveva metastasi ai linfonodi rispetto a quelli che non lo hanno fatto. NCAM, tipicamente presenti in cellule neurali è anche altamente espresso nel tessuto mammario, e si occupa di comunicazione tra le cellule.

"Crediamo che le mutazioni in questi percorsi biologici in alcuni pazienti potrebbero causare alcune delle caratteristiche del tumore che gli permettono di migrare verso altre parti del corpo", ha detto Dorman.

Dr. Peter Rogan, investigatore principale dello studio e professore nei dipartimenti di Biochimica e Computer Science, spera che questi risultati permetteranno oncologi e laboratori clinici alla ricerca di queste mutazioni nelle biopsie tumorali per prevedere che le donne sono a rischio più elevato per più aggressiva I tumori che potrebbero metastasi.

"Uno dei grandi temi in oncologia del seno è che le donne a volte sono trattate con la chemioterapia, anche se il loro tumore non sta andando a metastatizzare," ha dichiarato Rogan. "La situazione ideale sarebbe quella di essere in grado di identificare quei pazienti in cui gli effetti collaterali e le possibili conseguenze negative di chemioterapia dopo la chirurgia possono essere evitati o almeno, ridotti al minimo."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha