Sondaggio: Impatto di un intervento chirurgico su vita delle persone con epilessia

Aprile 28, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Chirurgia resettiva è un trattamento efficace per l'epilessia dug-resistente. Per studiare l'effetto della chirurgia dell'epilessia sui pazienti vive, i ricercatori del Epilessia programma completo a Henry Ford Hospital di Detroit hanno condotto a lungo termine retrospettiva follow up di pazienti chirurgici e correlati esiti psicosociali post-chirurgici con esito il sequestro e la zona del cervello trattati chirurgicamente .

In un rapporto di ricerca presentato oggi presso l'American Epilepsy Society 67th Annual Meeting, i ricercatori hanno condotto interviste telefoniche con più della metà di tutti i pazienti di chirurgia epilessia operati al loro centro tra il 1993 e il 2011. Di questi contattati, 215 avevano subito un intervento chirurgico del lobo temporale e 38 avevano un intervento chirurgico in altre aree cerebrali.

Più di tre quarti dei pazienti del lobo temporale (78%) ha avuto un esito positivo chirurgica (liberi da crisi o avere crisi epilettiche invalidanti solo rare), e più della metà dei pazienti chirurgici extra temporale (58%) ha avuto un risultato simile. Quasi tutti i pazienti (92%) considera il trattamento chirurgico di essere stato utile.




"Il nostro studio dimostra che la chirurgia resettiva epilessia non produce solo risultati sequestro favorevoli, ma gli esiti psicosociali, così", dice Vibhangini S. Wasade, MD, autore principale dello studio. "Dopo l'intervento chirurgico, i pazienti sono stati più in grado di guidare, e quelli con esiti favorevoli di sequestro avevano più probabilità di essere impiegati a tempo pieno e meno probabilità di essere assunzione di antidepressivi. Nel complesso, la grande maggioranza ha espresso soddisfazione nell'avere chirurgia dell'epilessia."

La metà dei pazienti chirurgici (51%) sono stati in grado di guidare al momento del sondaggio, rispetto al 35% che erano in grado di farlo prima dell'intervento. I pazienti con un risultato chirurgico positivo erano più probabili rispetto a quelli con esiti meno favorevoli di essere attualmente guida (65% vs. 11%), più probabilità di essere attualmente al lavoro (28% contro 8%), e meno probabilità di essere assunzione di antidepressivi farmaco (24% vs. 47%).

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha