Sopravvissuti al cancro probabile che l'esperienza del dolore a un certo punto nella cura

Marzo 13, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Sopravvivere cancro può anche significare sopravvivere dolore, secondo uno studio della University of Michigan Health System che mostra il 20 per cento dei sopravvissuti al cancro di almeno due anni dopo la diagnosi avere corrente dolore cronico correlate al cancro.

Lo studio, pubblicato online prima della stampa in della American Cancer Society rivista Cancer, dà una nuova visione sulle questioni in sopravvivenza al cancro tra il numero crescente di americani sopravvissuti al cancro.

Più del 40 per cento dei pazienti intervistati aveva dolore sperimentato dal loro diagnosi, e l'esperienza dolore era peggio per i neri e le donne.




La Lance Armstrong Foundation, un'organizzazione che esamina le esperienze della comunità cancro, ha sponsorizzato lo studio indagine UM di quasi 200 pazienti.

Altri risultati:

  • La fonte più significativa di dolore era chirurgia del cancro (53,8 per cento) per i bianchi e il trattamento del cancro (46,2 per cento) per i neri.
  • Le donne avevano aumentato il dolore, più razzi dolore, più la disabilità a causa di dolore, ed erano più depressi rispetto agli uomini a causa del dolore.
  • Neri con dolore riferito maggiore severità del dolore, ha espresso più preoccupazione circa gli effetti collaterali del trattamento del dolore dannosi, e avevano una maggiore disabilità dolore-correlata.

Secondo il National Cancer Institute, oltre il 60 per cento delle persone con diagnosi di cancro sarà vivo in cinque anni. Con l'invecchiamento della società, autori dello studio dicono, le denunce di dolore e problemi oncologici cresceranno come significativi problemi di salute e le questioni di politica sanitaria.

"Tutto sommato, l'alta prevalenza di cancro e di dolore e dolore oncologico ormai cronica tra questi sopravvissuti, soprattutto i neri e le donne, mostra che c'è ancora molto lavoro da fare per migliorare la qualità delle cure e della ricerca," dice l'autore principale dello studio e medicina del dolore specialista Carmen R. Green, MD, professore di anestesiologia, ostetricia e ginecologia e di gestione della salute e della politica presso l'Università del Michigan.

Conoscenze e attitudini del paziente e medico possono portare a una cattiva gestione del dolore, dicono gli autori. Ad esempio, le preoccupazioni circa gli effetti collaterali come dipendenza o teme che il dolore è un segno che il cancro aveva peggiorato può portare i pazienti ei loro medici per ridurre al minimo i reclami di dolore.

"Quando necessario e opportuno ci sono una varietà di terapie disponibili per affrontare il dolore e migliorare il loro benessere", dice Green.

Verde co-autore dello studio con i colleghi UM Tamera Hart-Johnson, MS, e Deena R. Loeffler, MA

Dettagli di studio: adulti, età 18-90, che hanno sperimentato al seno, della prostata, del colon-retto, o il cancro ai polmoni, il mieloma multiplo o di almeno due anni prima erano parte dei dati dello studio. I partecipanti sono stati reclutati dalla Michigan State Cancer Cancer Registry. I partecipanti sono stati definiti come sopravvissuti momento della diagnosi, secondo la NSC e la Lance Armstrong Foundation.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha