Speranza per il sovrappeso: migliore comprensione dei tipi di grassi potrebbe portare a nuovi trattamenti

Maggio 11, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il corpo ha diversi tipi di tessuto adiposo che svolgono vari compiti metabolici: bianco, beige e marrone. Per la prima volta, i ricercatori presso l'Helmholtz Zentrum Mьnchen e Harvard Medical School hanno identificato con successo proteine ​​di superficie specifici che possono aiutare a distinguere tra i tre tipi. Questa scoperta rende possibile lo sviluppo di nuove opzioni di trattamento per l'adiposità *.

Il lavoro è stato pubblicato su Science Translational Medicine.

Bianco, adipociti marrone e beige, o le cellule di grasso, sono intrinsecamente diverse. Ciascuno di questi tipi cellulari ha funzioni diverse e ognuno ha il proprio ruolo nel metabolismo. Nel corpo umano, il tessuto adiposo bianco è di gran lunga il più prevalente. La sua funzione primaria è di stoccaggio di energia. D'altra parte, adipociti bruni utilizzano energia disponibile per produrre calore, ma sono presenti solo in pochi luoghi nel corpo umano adulto. Adipociti Beige, che rappresentano un tipo speciale di adipociti bruni, appaiono mescolati con adipociti bruni nel tessuto adiposo bruno umano o sviluppano all'interno del tessuto adiposo bianco, soprattutto sotto l'influenza di freddo nei roditori.




Un team di ricercatori guidato dal dottor Siegfried Ussar dell'Istituto per il diabete e l'obesità (IDO) presso il Helmholtz Diabetes Center/Helmholtz Zentrum Mьnchen, socio del Centro tedesco per la ricerca del diabete (DZD), e il professor C. Ronald Kahn della Joslin Diabetes Center e della Harvard Medical School ha ormai riuscita a molto specifico distinguere i vari adipociti sulla base delle loro proteine ​​di superficie. Questo è alzando la speranza di un nuovo metodo per il trattamento di chi soffre di obesità e diabete.

Il bene e il lato cattivo di grasso

In rapida crescita i tassi di obesità risultano in aumento dei tassi di diabete di tipo 2 e di altri componenti della sindrome metabolica. Per migliorare le conseguenze di un eccessivo apporto calorico e di stoccaggio, la medicina moderna sta cercando nuovi modi per migliorare la spesa energetica per ridurre il peso corporeo. "A causa della sua funzione di centrale termica del corpo, il tessuto adiposo bruno ha la capacità di bruciare grandi quantità di energia che altrimenti sarebbero immagazzinata nel tessuto adiposo bianco come grasso", dice il primo autore Siegfried Ussar. Per questo motivo, l'attivazione di farmaci utilizzando tessuto adiposo bruno offre un approccio interessante per il trattamento dell'obesità e delle malattie che derivano da essa, come il diabete di tipo 2.

La quantità di tessuto adiposo bruno varia da individuo a individuo, e fino ad ora non è stato possibile determinare la percentuale affidabile. I metodi attuali si basano sulla misura dell'attività di questo tessuto, che dipende fortemente dalle condizioni esterne, come la temperatura o la dieta. Le proteine ​​di superficie appena scoperte offrono ora un approccio indipendente un'attività. Essi inoltre consentono di fornire selettivamente sostanze al tessuto adiposo bruno di mira queste proteine.

Nuova speranza per far finalmente sciogliere il grasso di distanza

L'attivazione del tessuto adiposo bruno è attualmente uno degli approcci più promettenti per combattere adiposità, * aprendo nuove strade per ridurre il peso in eccesso senza ridurre l'apporto calorico. Questo è il motivo per cui numerose pubblicazioni di ricerca di base descrivono nuovi potenziali meccanismi per attivare o propagare il tessuto adiposo bruno umani. "Tradurre questi risultati della ricerca nella pratica spesso non riesce, però, perché i meccanismi individuati hanno anche importanti funzioni di altri organi, che può portare a effetti collaterali incalcolabili," il Dott Ussar spiega. "La nostra ricerca rappresenta un nuovo approccio a questo problema, poiché i marcatori di superficie che abbiamo scoperto sono molto specifici per i singoli tipi di grasso e indipendente dall'attività metabolica."

Gli scienziati sperano che l'ulteriore sviluppo dei loro risultati della ricerca consentirà di introdurre sostanze attive selettivamente nel tessuto adiposo bruno e di conseguenza ridurre gli effetti collaterali. "Siamo già al lavoro, in parte nel nostro gruppo e anche in collaborazione con altri gruppi del Helmholtz Zentrum Mьnchen, per la produzione di molecole specifiche che riconoscono le proteine ​​di superficie di esaminare la loro efficacia", riferisce il Dr. Ussar. "Il nostro obiettivo è quello di lavorare con partner industriali per sviluppare ulteriormente queste molecole per uso negli esseri umani."

Informazioni aggiuntive

* Adiposità: Chiamato anche l'obesità; questa è una malattia metabolica nutrizionale e con notevole eccesso di peso che è caratterizzata da un aumento del grasso corporeo che va oltre la misura normale con effetti patologici. Come regola generale, è causata da eccesso di cibo e la mancanza di esercizio fisico ed è promosso da fattori genetici. I pazienti obesi sono anche più probabilità di soffrire di diabete di tipo 2.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha