Speranza per quelli con una disposizione depressiva

Maggio 24, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Buone notizie per il 13 per cento della popolazione, con tratti della personalità depressivi: il loro outlook negativo non deve essere permanente. Ciò è stato dimostrato dallo psicologo Rachel Maddux nella nuova ricerca dell'Università di Lund in Svezia.

La depressione è un problema serio e, a volte devastanti di salute che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Nel suo precedente lavoro con i pazienti depressi, Rachel Maddux spesso sentiva frustrato che i trattamenti non sono stati utili per tutti coloro con diagnosi di depressione. L'obiettivo principale della sua tesi ha pertanto chiesto alla domanda: Perché è che alcune persone sono aiutati, ma altri non lo sono?

La sua ipotesi era che quelli con tratti di personalità depressive - malinconici croniche - sono più difficili da trattare, soprattutto quando soffrono di depressione. Queste persone in genere sentirsi giù e preoccupato, hanno una bassa autostima e sono insoddisfatti della loro vita e l'ambiente.




Rachel Maddux ha scoperto che il 13 per cento dei residenti in Lund hanno questi tratti di personalità.

"Si tratta di un numero molto grande, ma i risultati sono in linea con altri studi condotti negli Stati Uniti e in Canada."

Il prossimo studio ha esaminato il numero di coloro che cercare l'aiuto di uno psicologo hanno tratti di personalità depressive - una gran parte, il 44 per cento. Queste persone erano più gravemente malato di altri pazienti quando hanno cercato aiuto specialistico, secondo Rachel Maddux.

Contrariamente a quello che aveva creduto, la psicoterapia - sia la terapia cognitivo-comportamentale e psicodinamica - ha aiutato i tipi di personalità depressive tanto quanto quelli senza la disposizione.

"La cosa interessante è che la terapia non solo ha migliorato la depressione stessa, ma anche migliorato i tratti depressivi pervasive", dice Rachel Maddux.

Lei non può dire se l'effetto si mantiene nel tempo. Tuttavia, lei pensa che lo studio indica che la terapia è un bene per le persone con questo modo caratteristico di pensare e comportamenti depressivi, anche se non sono affetti da depressione acuta.

Il problema principale per la ricerca di Rachel Maddux rimane: perché non sono tutti quelli con diagnosi di depressione aiutato dal trattamento che ricevono? Perché antidepressivi o terapia della parola lavoro per alcuni, ma non altri?

"Ma ora so che c'è speranza per chi ha personalità depressiva", dice Rachel Maddux. "Il prossimo passo sarà quello di studiare altri fattori che potrebbero influenzare l'esito del trattamento, la biologia, l'infanzia e lo sviluppo, traumi, etc."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha