Staminali svolta cellule: cellule del midollo osseo sono la risposta

Aprile 1, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Utilizzando cellule di topi, gli scienziati provenienti da Iowa e l'Iran hanno scoperto una nuova strategia per fare trapianti di cellule staminali embrionali meno probabilità di essere rifiutato dal sistema immunitario del ricevente. Questa strategia, descritta in un nuovo rapporto di ricerca che appare nel numero di febbraio 2010 di stampa The FASEB Journal, coinvolge fondendo cellule del midollo osseo di cellule staminali embrionali.

Una volta fuso, le cellule ibride hanno DNA sia il donatore e il ricevente, alimentando le speranze che il rifiuto immunitario di terapie con cellule staminali embrionali possono essere evitati senza farmaci.

"Il nostro studio dimostra che le cellule del midollo osseo trapiantate si fondono non solo con le cellule del midollo osseo del ricevente, ma con cellule non ematopoietiche, suggerendo che se siamo in grado di capire il processo di fusione cellulare meglio, potremmo essere in grado di indirizzare alcune lesioni di organi con le cellule del midollo osseo del paziente e la riparazione dei tessuti ", ha detto Nicholas Zavazava, MD, Ph.D., un ricercatore dell'Università di Iowa coinvolto nel lavoro.




Anche se lo studio molto promettente per future terapie con cellule staminali embrionali, i risultati possono essere ancora più vasta portata. Zavazava e colleghi hanno usato due diversi ceppi di topi, uno come il donatore e l'altro come il destinatario. Quando le cellule del midollo osseo sono state innestate nel ricevente, hanno testato per la presenza di entrambe le cellule del donatore e del ricevente e trovato tre diversi tipi di cellule: cellule del donatore, le cellule riceventi, e le cellule fuse che avevano il DNA dal donatore e ricevente.

Hanno poi scoperto che queste cellule possano fondersi con diversi tipi di cellule, oltre alle cellule staminali embrionali, tra cui quelli del fegato, rene, cuore e intestino. Sebbene più lavoro è necessario determinare l'esatta esiti clinici, la scoperta solleva la possibilità che le cellule del midollo osseo potrebbero essere fuse trapiantare organi per ridurre la probabilità di rigetto. Potrebbero anche essere fuse per non aver organi per sostenere la rigenerazione.

"A differenza di macchine in cui la stessa parte può essere utilizzata per diverse marche e modelli diversi, ognuno di noi è su misura, e il nostro sistema immunitario fa il controllo di qualità", ha detto Gerald Weissmann, MD, redattore capo di The FASEB Journal. "Come risultato, pezzi di ricambio umani o organi, devono corrispondere al meglio il tessuto del destinatario. Questa ricerca utilizza le cellule del midollo osseo di fondersi con i tessuti del paziente in modo che nulla trapiantato viene rifiutato da nostro sistema immunitario, e porta la sopravvivenza del trapianto universale più vicino alla realtà. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha