Stato metabolico prima della gravidanza prevede successiva diabete gestazionale, secondo uno studio

Aprile 5, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Fattori di rischio cardio-metabolici come l'elevata glicemia e di insulina, e basso colesterolo HDL che sono presenti prima della gravidanza, prevedere se una donna svilupperà il diabete nel corso di una futura gravidanza, secondo uno studio Kaiser Permanente, in questo numero della American Journal of Epidemiology.

Lo studio suggerisce che lo screening metabolico di tutte le donne prima della gravidanza, in particolare le donne in sovrappeso, potrebbe aiutare a identificare quelli più probabilità di sviluppare il diabete mellito gestazionale, conosciuto come GDM, in una successiva gravidanza e aiutarli a prendere misure preventive prima del concepimento.

Le donne che sviluppano GDM durante la gravidanza hanno maggiori probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2 dopo la gravidanza, la ricerca precedente ha mostrato. GDM è definita come intolleranza al glucosio che si verifica normalmente durante il secondo o terzo trimestre e provoca complicazioni in quanto 7 per cento di gravidanze negli Stati Uniti. Si può portare a parto prematuro e di tagli cesarei e aumenta il rischio del bambino di sviluppare il diabete, l'obesità e la malattia metabolica più tardi nella vita.




Lo studio è tra i primi a misurare i fattori di rischio cardio-metabolico prima della gravidanza nelle donne 18-30 anni di età senza diabete che in seguito divenne incinta e segnalato se avessero sviluppato GDM. La ricerca fornisce prove a sostegno di cure pre-concepimento di gravidanze sane come indicato in un rapporto del 2006 dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie. La relazione suggerisce che i fattori di rischio per eventi avversi tra le donne e bambini possono essere identificati prima del concepimento e si caratterizzano per la necessità di avviare, e talvolta finire, gli interventi prima che si verifichi il concepimento.

"Il nostro studio suggerisce che le donne possono beneficiare di una particolare attenzione per la cura prima del concepimento, che avrebbe incoraggiato lo screening per anomalie metaboliche prima della gravidanza, e non solo durante la gravidanza. Poiché la perdita di peso non è consigliato, e le opzioni di farmaci e di trattamento comportamentale sono più limitati durante la gravidanza , il tempo per prevenire il diabete gestazionale è prima dell'inizio della gravidanza ", ha detto il piombo studio investigatore Erica P. Gunderson, PhD, uno scienziato epidemiologo e di ricerca presso il Kaiser Permanente Divisione di Ricerca in Oakland, California." Screening e trattamento dei fattori di rischio metabolici prima gravidanza per prevenire GDM può aiutare a ridurre i suoi duraturi effetti negativi sulla salute dei bambini, attraverso la possibilità di migliorare l'ambiente uterino ", ha aggiunto.

I ricercatori hanno studiato 1.164 donne senza diabete prima della gravidanza che ha consegnato 1.809 nati vivi nel corso di cinque esami consecutivi 1985-2006 come parte di uno sviluppo di rischio dell'arteria coronaria in studio Young Adults. Caratteristiche dei partecipanti - tra cui lo stile di vita, condizioni mediche, socio-demografiche, uso di farmaci, storia familiare di diabete, gravidanze e nascite e lo stato GDM, nonché valutazioni cliniche, misure del corpo e campioni di sangue - sono stati ottenuti al basale. Gli esami di follow-up utilizzate metodologie di ricerca standardizzati, tra cui auto e questionari intervistatore-somministrato.

Alterata glicemia a digiuno, elevata di insulina a digiuno e bassi livelli di HDL-colesterolo prima della gravidanza sono stati associati a più alto rischio di GDM. Dei 1.809 nati vivi studiati, 154 (8,5 per cento) coinvolto una gravidanza GDM.

Tra le donne in sovrappeso, il 26,7 per cento con uno o più fattori di rischio cardio-metabolico prima della gravidanza hanno sviluppato il diabete gestazionale contro 7,4 per cento che non hanno fattori di rischio cardio-metabolici.

Anche se l'obesità e il grasso della pancia sono antecedenti alla resistenza all'insulina, obesità pre-gravidanza non era indipendente predittivo di GDM dopo aver tenuto conto dei fattori di rischio cardio-metabolico. I ricercatori hanno anche trovato alcuna associazione tra pre-gravidanza pressione sanguigna o ipertensione e il rischio di GDM, forse a causa della bassa prevalenza di queste condizioni nelle donne sane in età riproduttiva.

Co-autori dello studio includono Charles P. Quesenberry, PhD; Jigger Feng, MS, e Stephen Sidney, MD, MPH, il tutto da Kaiser Permanente Division di ricerca; David R. Jacobs, PhD, della Divisione di Epidemiologia e Salute comunitario, School of Public Health, University of Minnesota; e Cora E. Lewis, MD, MSPH, Divisione di Medicina Preventiva, University of Alabama a Birmingham.

Lo studio è stato finanziato dal National Institutes of Health, il National Heart, Lung and Blood Institute, il National Institute of Diabetes e Digestiva e Malattie renali e l'American Diabetes Association.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha