Stem cell 'memoria' può aumentare i livelli di insulina

Marzo 20, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le cellule staminali provenienti da embrioni precoci possono essere blandito a diventare una gamma diversificata di cellule specializzate per rilanciare e riparare diverse zone del corpo. Terapie basate su queste cellule staminali sono da tempo previsto per il trattamento del diabete, ma sono stati trattenuti da inconvenienti medici ed etici.

Ora i ricercatori dell'Università di Tel Aviv stanno approfittando delle "memorie" di cellule staminali generate da cellule adulte per portare nuova speranza a chi soffre di giovanile o diabete di tipo 1, che colpisce tre milioni di persone negli Stati Uniti. Le cellule staminali adulte derivate da potrebbero aprire la strada per il nuovo trattamento del diabete, dice un ricercatore TAU.

Prof. Shimon Efrat del Dipartimento TAU di Human Molecular Genetics e Biochimica presso la Facoltà di Medicina Sackler, dice queste "cellule staminali pluripotenti indotte", derivati ​​da cellule adulte, rappresentano uno stato embrionale-like. In una certa misura, ha trovato, le cellule conservano una "memoria" di quello che una volta venivano - quando create dalle cellule beta del pancreas, le cellule responsabili della produzione di insulina, queste cellule pluripotenti dimostrano più efficienti delle loro controparti embrionali nella creazione di insulina -produzione di cellule. Prof. Efrat dice che questa scoperta promette di promuovere lo sviluppo della terapia di sostituzione cellulare per i diabetici, che possano portare ad una valida alternativa ai trapianti di organi.




La sua ricerca, perseguita con il suo studente di dottorato Holger Russ e in collaborazione con il Prof. Nissim Benvenisty e Ori Bar-Nur dalla Hebrew University, è stato recentemente pubblicato sulla rivista Cell Stem Cell.

La scelta di adulto sopra embrione

Il diabete è causato dalla distruzione di cellule beta pancreatiche, e l'idea di usare cellule staminali come metodo di colmare questa lacuna in pazienti diabetici non è nuovo. Le cellule staminali embrionali sono stati la scelta preferita, in quanto possono essere facilmente coltivate in laboratorio in numero praticamente illimitato, e possono formare qualsiasi tipo di cellula del corpo.

"Ma la loro trasformazione in cellule beta del pancreas non è un compito facile", spiega il Prof. Efrat, che nota che il processo è rimasto inefficiente, nonostante una lunga lotta per il miglioramento. Invece, è stato ispirato per testare l'efficienza delle cellule staminali pluripotenti che sono state derivate da cellule che producono insulina adulti stessi.

"Quando generato dalle cellule beta umane, le cellule staminali pluriponent mantenere una 'memoria' delle loro origini, le proteine ​​legate ai loro geni", spiega il Prof. Efrat. Come se ricevere una richiesta dalla loro vita passata, le cellule hanno già una certa comprensione del loro scopo, rendendoli più efficienti nel generare cellule beta.

Evitare la lista dei trapianti

Oggi, i diabetici possono optare per un trapianto d'organo per sostituire le cellule beta del pancreas danneggiate, ma che è un lungo e faticoso viaggio, limitata da una carenza di donatori di organi, ed i pazienti possono aspettare anni. Attualmente, il Prof. Efrat nota, il rapporto tra donatori potenziali beneficiari è circa uno a 1.000. Una soluzione migliore è assolutamente necessaria, e le cellule staminali presentano una speranza praticabile per il futuro.

La scoperta fatta dal Prof. Efrat e suoi colleghi ricercatori è stato concesso in licenza a una start-up, che promuove la ricerca e lo sviluppo di tecnologie di trattamenti innovativi per il diabete.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha