Stima di vite perse a causa di ritardi nella antiretrovirale Drug Use per l'HIV/AIDS in Sud Africa

Marzo 24, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Più di 330.000 persone sono decedute per l'HIV/AIDS in Sud Africa dal 2000 e 2005, a causa di un antiretrovirale fattibile e tempestiva (ARV) programma di trattamento non è stata attuata, affermano i ricercatori della Harvard School of Public Health (HSPH) in uno studio pubblicato online Journal of Acquired Immune Deficiency Syndromes.

Inoltre, si stima che 35.000 bambini sono nati con l'HIV durante lo stesso periodo nel paese perché un programma fattibile madre a figlio di trasmissione con la profilassi con nevirapina (un farmaco anti-AIDS) non è stato attuato, scrivono gli autori.

Il documento stima delle conseguenze delle politiche di HIV/AIDS, seguita dal governo sudafricano per un periodo di cinque anni, quando i paesi vicini dilagato loro programmi di prevenzione dell'HIV. La carta può avere implicazioni più ampie per la valutazione delle conseguenze dei programmi di salute pubblica.




Dr. Orgoglio Chigwedere, MD, SD, autore principale dello studio, ei suoi colleghi hanno stimato che cosa hanno descritto come i benefici ARV persi che erano attribuibili a politiche di governo che limitano o ritardano l'uso del trattamento ARV in Sud Africa. Per confronto, gli autori hanno usato il Botswana e la Namibia, Paesi che affrontano le epidemie di scala e le dinamiche simili e con risorse simili pro capite vicina. Dr. Chigwedere condotto l'analisi, mentre a guadagnare il suo dottorato in immunologia e malattie infettive da HSPH, diplomandosi nel giugno 2008. Egli è venuto a HSPH dallo Zimbabwe, dove è stato un medico praticante trattamento di pazienti affetti da AIDS.

Il Sudafrica è uno dei paesi più colpiti dall'epidemia di AIDS. Gli autori citano dati dell'UNAIDS che la prevalenza di HIV/AIDS nella popolazione adulta è del 18,8 per cento, con circa 5,5 milioni di persone infette da HIV. Sotto la guida di Thabo Mbeki, che è stato presidente del Sud Africa durante il periodo esaminato nel documento, il governo limitato uso di nevirapina donati e bloccato i fondi per più di un anno dal Fondo Globale per la lotta all'AIDS, la tubercolosi e la malaria assegnato a il sudafricano provincia di KwaZulu Natal, gli autori raccontano. Il presidente Mbeki ha formalmente rassegnato le dimissioni nel settembre 2008.

Gli autori hanno stimato i benefici perduti di ARV uso di droga per due gruppi: i malati di Aids e bambini nati da madri con infezione da HIV. Il team di ricerca incorniciato quei benefici perduti come "anni-persona", cioè il numero di anni di vita persi a causa di morte prematura per l'HIV/AIDS. Il team ha scelto un periodo di tempo limitato per l'esame di stimare solo i benefici ARV già perso e per evitare speculazioni sul futuro orientamento delle politiche ARV in Sud Africa.

Per sfondo, l'azienda farmaceutica Boehringer Ingelheim ha annunciato nel luglio 2000 che avrebbe offerto nevirapina gratuito per cinque anni per la prevenzione della trasmissione madre-figlio del virus HIV-1 nelle economie in via di sviluppo. Sud Africa limitato la disponibilità di nevirapina a due siti pilota per provincia fino al dicembre 2002, ha detto il dottor Chigwedere. Il governo del paese ha lanciato un programma nazionale per la prevenzione della trasmissione madre-figlio in agosto 2003 e un programma nazionale di trattamento ARV nel 2004. Entro il 2005, gli autori stima, c'era la copertura del trattamento ARV 23% e prevenzione meno del 30% di copertura di madre a figlio di trasmissione in Sud Africa.

In confronto, vicino Botswana ha iniziato un programma per la prevenzione della trasmissione madre-figlio nel 1999 e un programma nazionale di trattamento ARV nel 2001. Utilizzando Who "3x5" i dati di iniziativa, gli autori hanno stimato che ci fosse la copertura del trattamento ARV 85% in Botswana e il 71% in Namibia entro il 2005. Sia il Botswana e Namibia raggiunto> 70% la prevenzione della copertura trasmissione da madre a figlio entro il 2005.

Per stimare i benefici perduti, il team di ricerca ha confrontato il numero effettivo di persone che hanno ricevuto ARV per il trattamento o per la prevenzione della trasmissione madre-figlio tra il 2000 e il 2005 con quello che era ragionevolmente fattibile nel paese in quel periodo. Hanno poi moltiplicato la differenza per l'efficacia media del trattamento ARV o la prevenzione della profilassi della trasmissione da madre a figlio. Per leggere una sintesi della metodologia, vedi testo a fondo comunicato stampa.

"L'analisi è robusta", ha detto il dottor Chigwedere. "Abbiamo utilizzato un calcolo trasparente e accessibile, pubblicamente i dati disponibili, e, se abbiamo fatto le ipotesi, abbiamo spiegato loro fondamento. Abbiamo scelto volutamente ipotesi molto prudenti e svolta analisi di sensibilità per verificare se i risultati sarebbero qualitativamente cambiare se sono stati utilizzati un presupposto diverso. "

In conclusione, gli autori scrivono: "L'accesso alle adeguate pratiche di salute pubblica è spesso determinato da un piccolo numero di leader politici Nel caso del Sud Africa, molte vite sono state perse a causa di un errore di accettare l'uso di farmaci antiretrovirali disponibili per prevenire e. trattare l'HIV/AIDS in modo tempestivo. "

"La stima dei benefici perduti di antiretrovirali uso della droga in Sud Africa," JAIDS, online October 16, 2008. Stampa pubblicazione prevista il 1 ° dicembre 2008. Orgoglio Chigwedere, MD, George R. Seage III, ScD, MPH, Sofia Gruskin, JD, MIA, Tun-Hou Lee, ScD, e M. Essex, DVM, PhD.

Calcolo di persone-anno di Lost/AIDS pazienti

Gli autori prima stimato il numero di persone che erano idonei a ricevere un trattamento ARV ottenendo il numero di morti per AIDS in Sud Africa per il periodo dal 2000? da UNAIDS. I pazienti con AIDS che sono morti senza ottenere un trattamento perso l'intero beneficio medio della terapia ARV. I dati riguardanti le persone che hanno ricevuto la terapia ARV in Sud Africa tra il 2000 e il 2005 sono stati ottenuti da UNAIDS e OMS '' 3 by 5 '' record (23% nel 2005, meno del 10% nel 2004, del 3% nel 2003, e meno 3% per gli anni precedenti). Gli autori propongono che il Sudafrica avrebbe potuto iniziare un programma di trattamento ARV nel 2000, che coprono non più del 5% delle persone che avevano bisogno di terapia, ma dilagare la copertura come farmaci è diventato meno costoso e più risorse internazionali si sono resi disponibili a copertura del 50% entro il 2005.

Questa stima è più bassa che la copertura realizzata sia Botswana e Namibia. Poi hanno stimato gli anni di vita media che la terapia ARV aggiunge ai pazienti con AIDS in Africa, sulla base di studi primari, una meta-analisi, e il confronto con i paesi sviluppati. Gli autori hanno calcolato che 2,2 milioni di persone-anno sono stati persi in Sudafrica 2000-2005, non l'attuazione di un programma di trattamento ARV fattibile e tempestivo.

Calcolo di persone-anno Perso/Mother-to-Child Transmission Prevenzione Failure

Gli autori hanno stimato il numero di bambini infettati da HIV attraverso la trasmissione verticale, utilizzando i dati del attuariale Society of Demographic Modello Sud Africa l'AIDS e e riducendo il numero di conto di prevalenza di HIV in Sud Africa con la crescita della popolazione in mente. Hanno valutato la copertura di prevenzione della trasmissione da madre a bambino utilizzando i dati del Task Team PMTCT in Sud Africa e sistemi sanitari Trust. Il team di ricerca ha ipotizzato che fosse possibile per il Sud Africa per avviare un programma di prevenzione della trasmissione madre-figlio nel 2000, dato che la nevirapina è disponibile gratuitamente, e ha stimato un dilagare di una copertura di circa il 55% entro il 2005. Questa stima è inferiore che la copertura sia raggiunto da Namibia e Botswana.

Hanno usato la Rete per HIV Trials prevenzione 012 di prova, che hanno mostrato che una singola dose di nevirapina è diminuito di trasmissione del 47% rispetto a ZDV orale in una popolazione al seno. Per stimare le persone-anno persi per ogni caso di HIV trasmesso, gli autori assunto una speranza di vita di 48 anni e poi sottratti la sopravvivenza media di un bambino sieropositivo senza trattamento ARV. Gli autori hanno stimato che 1,6 milioni di persone-anno sono stati persi in Sudafrica 2000-2005, non attuazione di un programma di profilassi madre a figlio di trasmissione con nevirapina.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha