Stimolare la ripresa di disturbi stress cronico: nuovo approccio utilizza meccanismo del corpo 'lotta o fuga'

Maggio 14, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un canadese/U.S. team di ricerca ha riportato un nuovo approccio per stimolare la ripresa di disturbi da stress cronico. Dettagli del modello terapeutico, che sfrutta le dinamiche naturali del sistema del corpo "lotta o fuga", sono stati pubblicati sulla rivista PLoS Computational Biology. In contrasto con la terapia di tempo-invariante convenzionali, i ricercatori propongono una spinta terapeutica ben diretto consegnate secondo un programma di trattamento ottimale.

L'ipotalamo, ipofisi, surrene (HPA) costituisce uno dei principali sistemi di controllo del corpo, che serve a mantenere l'omeostasi del corpo con un feedback loop di regolazione ormonale. Se l'asse HPA è guidato molto lontano dal suo punto di riposo naturale omeostatico, può essere in grado di recuperare completamente lo stato fisiologico sano. In tali condizioni, la disfunzione dell'asse HPA può diventare cronica. La disfunzione dell'asse HPA è stata caratterizzata in disturbi tra cui sindrome da stanchezza cronica (CFS), depressione, disturbo da stress post-traumatico e la malattia di Alzheimer.

Il team di ricerca, composto da Drs. Amos Ben-Zvi, Suzanne D. Vernon, e Gordon Broderick, hanno utilizzato un relativamente semplice descrizione matematica dell'asse HPA per mostrare come il complesso comportamento dinamico di questo sistema potrebbe ospitare più stati di riposo stabili; alcune corrispondente alla perdita della funzione cronica caratterizzata da bassa cortisolo, un ormone che modula la funzione immunitaria. Una strategia di trattamento robusta è stata progettata per sfruttare meccanismo omeostatico del corpo esistente, con un intervento di breve durata per aiutare l'asse HPA in omeostasi ri-affermando di un sano equilibrio. Simile a tirare indietro una fionda, riducendo temporaneamente la biodisponibilità di cortisolo provoca farmacologicamente l'asse HPA per compensare e lanciarsi di nuovo in un regime normativo corretto.




I Centri per il Controllo e la Prevenzione (CDC) di Atlanta malattia, Georgia stima che tra 1 e 4 milioni di americani soffrono di CFS, e solo la metà hanno consultato un medico per la loro malattia. Il CDC e DePaul University hanno stimato CFS costa all'economia statunitense circa 30 miliardi dollari ogni anno in assistenza sanitaria e perdita di produttività.

I ricercatori propongono un intervento modello teorico, singolo terapeutico è contro-intuitivo e sfida l'approccio tempo-invariante convenzionale per molte terapie. Validazione di questo modello richiede la collaborazione clinica.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha