Storia di emicrania associata ad un aumentato rischio di retinopatia

Aprile 25, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Uomini e donne di mezza età con una storia di emicrania e altre cefalee sono più probabilità di avere retinopatia, danni alla retina dell'occhio che può portare a gravi problemi di vista o cecità, rispetto a quelli senza una storia di mal di testa, secondo uno studio presso la University of North Carolina a Chapel Hill.

Per lo studio, pubblicato nel 15 Maggio 2007, numero di Neurology, i ricercatori hanno esaminato la storia mal di testa e l'occhio di salute di 10.902 uomini e donne che hanno partecipato al Atherosclerosis Risk in Communities (ARIC) studio. I partecipanti, che sono stati da comunità in Maryland, Minnesota, Mississippi e North Carolina, erano in bianco e nero e di età compresa tra 51 e 71, al momento del loro esame tra.

Ventidue per cento dei partecipanti ha avuto una storia di emicrania o di altri mal di testa. Quelli con una storia di mal di testa erano leggermente più giovane, più probabilità di essere di sesso femminile, e più probabilità di essere di colore bianco rispetto a quelli senza una storia di mal di testa.




Il popolo di studio trovato con mal di testa erano tra 1,3 e 1,5 volte più probabilità di avere retinopatia rispetto a quelli senza mal di testa. Tra i partecipanti che non hanno avuto una storia di diabete o ipertensione, l'associazione era più forte e limitato a quelli con l'emicrania e altre cefalee con aura (disturbi visivi).

"Le persone di mezza età con una storia di emicrania e altre cefalee sono più probabilità di avere retinopatia," ha detto l'autore principale dello studio Kathryn M. Rose, assistente di ricerca professore di epidemiologia presso la Scuola UNC of Public Health. "Questa associazione persisteva dopo il controllo per il diabete, i livelli di glucosio, il fumo di sigaretta, la pressione sanguigna e l'uso di farmaci per la pressione del sangue."

"I nostri risultati suggeriscono che i problemi nel sistema circolatorio di piccoli vasi sanguigni possono essere un fattore di fondo. Questo è possibile dato che anatomicamente e fisiologicamente piccoli vasi sanguigni nella retina e cervello sono simili", ha detto Rose. "I nostri risultati sono coerenti con studi precedenti che collegano l'emicrania e la retinopatia con l'insorgenza di ictus."

Altri autori dello studio sono: Dr. Tien Yin Wong, professore di oftalmologia, Centro per Eye Research Australia, Università di Melbourne; Aprile P. Carson, ex borsista post-dottorato, e David Couper, professore associato biostatistica, UNC School of Public Health; Dr. Ronald Klein, professore di oftalmologia e scienze visive, University of Wisconsin Medical School; Dr. A Richey Sharrett, professore aggiunto di epidemiologia, Johns Hopkins University Bloomberg School of Public Health.

Lo studio ARIC è stato sostenuto dal National Heart, Sangue, e Lung Institute dei National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha