Storia sessuale non devono guidare HPV vaccinazione, ricercatori Urge

Marzo 12, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Targeting il vaccino papillomavirus umano (HPV) per le donne sessualmente attive giovani adulti a maggior rischio di contrarre uno o più dei ceppi di HPV che causano il cancro cervicale e condilomi genitali potrebbe sembrare una strategia efficace.

Ma un nuovo studio di ricercatori della University of Michigan CS bambini Mott Ospedale Child Health Evaluation e della Ricerca (CHEAR) Unità ritiene che l'utilizzo di determinati fattori di rischio, tra cui la storia sessuale, per determinare se una donna dovrebbe essere vaccinato potrebbe privare oltre l'80 per cento di donne ammissibili da ottenere il vaccino.

Cosa c'è di più, lo studio rivela che un tale approccio sarebbe invece probabile vaccinare un gran numero di donne già infettate con almeno uno dei quattro ceppi di HPV vaccinazione fornisce protezione contro, dice studio piombo autore Amanda F. Dempsey, MD, Ph.D ., MPH, un membro del team dell'Unità CHEAR e la Divisione di Pediatria Generale dell'Ospedale CS Mott bambini.




"Selettivamente vaccinare le donne in base a fattori di rischio da solo significa che più di 2 milioni di donne, età da 18 a 26, che hanno avuto la possibilità di trarre il massimo beneficio da HPV vaccinazione perché non sono stati già infettati, sarebbe perdere su come ottenere il vaccino ", dice Dempsey.

Secondo i risultati dello studio, i fattori comportamentali di rischio non deve essere utilizzato da operatori sanitari per stabilire se una giovane donna deve essere vaccinato. C'erano un sacco di donne in studio, senza alcuni fattori di rischio che avevano ancora HPV, osserva Dempsey.

Gran parte della confusione su se o non vaccinare un paziente deriva dalle raccomandazioni di vaccinazione in conflitto. I sostenitori American Cancer Society vaccinazione tutte le donne di età inferiore ai 18, e selettivamente vaccinazione donne di età da 19 a 26 sulla base di una discussione informata tra il paziente e il suo medico sulla storia sessuale. I Centers for Disease Control e il comitato consultivo sulla prevenzione vaccinazioni pratiche, tuttavia, raccomanda la vaccinazione universale per tutte le donne di età 11-26, a prescindere dall'esperienza sessuale.

In aggiunta a questo, il vaccino contro l'HPV è il più costoso vaccino di routine raccomandata. Barriere finanziarie - sottoassicurazione, nessuna assicurazione, la mancanza di finanziamenti vaccino statale o federale - possono rendere difficile fornire il vaccino a tutte le donne eleggibili, dice Dempsey.

Combinati, questi problemi sollevano la questione se un approccio mirato per la vaccinazione HPV tra le giovani donne sessualmente attive o non sarebbe una scelta migliore di una strategia di vaccinazione globale, universale.

Utilizzando i dati del National Longitudinal Study of Adolescent Health (Add Salute), Dempsey ed i suoi colleghi hanno lavorato per testare l'efficacia di un approccio mirato alla vaccinazione. Hanno valutato quanto bene alcuni fattori di rischio correlati con avere HPV, così come che cosa accadrebbe se i fattori comportamentali di rischio sono stati utilizzati come un modo per indirizzare il vaccino solo a determinati gruppi di donne.

Tra 3.276 donne dello studio, età da 19 a 24, oltre il 9 per cento ha avuto almeno uno dei quattro tipi di HPV che il vaccino protegge. Quando valutato per tutti i 27 tipi di HPV, la prevalenza di infezione da HPV è cresciuto a oltre il 26 per cento tra il gruppo di studio.

Le donne con alcuni fattori di rischio - un vecchio partner di sesso, più di tre partner vita sessuale, un nuovo partner sessuale nel corso dell'ultimo anno, e l'uso di droghe illegali nel corso dell'ultimo anno - sono stati anche più probabilità di avere l'infezione da HPV vaccino tipo.

Ma lo studio rivela che l'utilizzo di questi fattori di rischio per lo sviluppo di uno strumento di valutazione del rischio clinico per l'ammissibilità vaccino non è stata una strategia di vaccinazione valida.

"Come il numero di fattori di rischio comportamentale aumenta, la probabilità che una donna è infettato con almeno uno dei quattro tipi di HPV presenti nel vaccino HPV aumenta" dice Dempsey. "Tuttavia, non specifica il numero di taglio o soglia di fattori di rischio potrebbe essere identificato che avrebbe aiutato un fornitore medico decidere se una persona dovrebbe o non dovrebbe ottenere il vaccino. Una percentuale significativa di donne senza ciascuno dei fattori di rischio aveva ancora HPV."

Come esempio, Dempsey descrive come utilizzando il fattore di rischio di aver avuto più di tre partner sessuali vita possa modificare vaccinazione. In questo caso, il 53 per cento delle donne di età da 18 a 26 sarebbe vaccinato, ma il 47 per cento delle donne senza questo fattore di rischio non sarebbe. Del gruppo non vaccinato, il 93,9 per cento non ha avuto evidenza di infezione con uno dei quattro tipi di vaccino HPV - creando un'occasione mancata per vaccinare le donne che potrebbero trarre il massimo beneficio dal vaccino.

Journal riferimento: Vaccino, Vol. 26, No. 8.

Oltre a Dempsey, studio co-autori sono Achamyeleh Gebremariam, con l'Unità CHEAR presso il Dipartimento di Pediatria presso l'UM Health System; e dal Dipartimento di Epidemiologia presso l'Università di Washington, Laura A. Koutsky e Lisa Manhart.

Lo studio è stato sostenuto in parte dal programma ambulatoriale Pediatric Association Giovane Investigator Grant 2007.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha