Strategia potenziale nuovo per ridurre il blocco del catetere

Maggio 15, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Cateteri urinari sono dispositivi utilizzati in ospedali e case di cura della comunità di gestire una serie di condizioni della vescica, e sono comunemente utilizzati per gestire l'incontinenza in individui anziani per lunghi periodi di tempo. Gli scienziati dell'Università di Brighton, guidato dal dottor Brian Jones, stanno esaminando le mirabilis batterio Proteus - una causa comune di infezioni del tratto urinario nei pazienti sottoposti a cateterizzazione a lungo termine, che spesso porta a gravi complicazioni.

Cellule mirabilis P. possono stare insieme su superfici del catetere dove formano comunità altamente organizzati chiamati biofilm. Come il batterio rompe urea (usando l'ureasi) provoca il pH delle urine a salire, portando alla formazione di cristalli insolubili che diventano intrappolati nella crescente biofilm. I depositi cristallini possono formare una crosta sul catetere e possono eventualmente bloccare il flusso di urina dalla vescica. Se inosservato, catetere blocco può portare a infezioni renali e del sangue, che alla fine possono causare potenzialmente fatale shock settico.




Il team sta identificando i geni coinvolti nella formazione di P. mirabilis biofilm, e valutare il loro contributo al catetere blocco. I risultati mostrano che la capacità-biofilm formatura può essere meno importante catetere blocco quanto ritenuto in precedenza, e suggeriscono che inibendo l'aumento del pH urinario è un obiettivo primario per prevenire blocco del catetere. Nina Holling che sta portando avanti la ricerca ha detto: "Nei nostri esperimenti abbiamo trovato capacità a formare biofilm non essere il fattore più importante nel catetere blocco. Anche se la formazione di biofilm ha un ruolo, la capacità di P. mirabilis per aumentare il pH urinario e cristalli di forma sembra compensare le carenze di formazione di biofilm. Tuttavia, è necessario molto più lavoro per comprendere appieno la progressione di queste infezioni e formazione di biofilm può essere più importante nelle prime fasi di infezione ".

Ms Holling ha spiegato il significato del lavoro del team. "Cateterizzazione a lungo termine è collegato con un aumento del tasso di mortalità tra i pazienti della casa di cura, e strategie efficaci per controllare queste infezioni sono urgentemente necessari", ha detto. "Una maggiore comprensione di come P. mirabilis costituisce biofilm e si comporta in loro sarà importante nello sviluppo di tali strategie. A lungo termine, questo sarebbe di grande beneficio per i pazienti sottoposti a cateterizzazione a lungo termine, eliminando infezioni ricorrenti dolorose, che riducono notevolmente la qualità della vita . Inoltre, il risparmio finanziario per il SSN sarebbero significativi. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha