Strategie vaccinali potenziali per proteggere i bambini da virus respiratorio sinciziale

Giugno 13, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Una ricerca dell'Università di Warwick indica che le famiglie vaccinazione potrebbe proteggere i neonati contro un virus invernale comune che può essere fatale per i bambini sotto i sei mesi.

Virus respiratorio sinciziale (RSV) porta normalmente a lievi, sintomi freddo, come negli adulti e nei bambini più grandi, ma può essere più gravi e anche mortali nei bambini di età inferiore ai sei mesi può portare a bronchiolite e polmonite.

Il virus si trova comunemente in tutto il mondo. Nel Regno Unito, le epidemie in genere inizia a novembre o dicembre e ultimi quattro o cinque mesi, con un picco nel periodo di Natale e Capodanno.




Secondo la Health Protection Agency, in Inghilterra, il 28 per 1000 ricoveri in bambini di età inferiore ad un anno sono stati attribuiti alla RSV ogni anno.

A livello globale, le stime più recenti impostare l'onere RSV polmonite a 33 milioni di casi e fino a 199.000 morti ogni anno.

Fino ad ora non era chiaro se i bambini sotto i sei mesi sono stati più a rischio di infezione da VRS che porta a gravi disturbi respiratori, perché era la loro prima infezione e mancava l'immunità al virus, o se era giù per l'età dei bambini .

Un nuovo studio dell'Università di Warwick guidato, pubblicato sull'American Journal of Epidemiology e finanziato dal Wellcome Trust, ha ora trovato che il rischio di malattia grave è principalmente legata all'età.

Ciò significa che i cambiamenti fisiologici associati invecchiando - come ad esempio un aumento delle dimensioni delle piccole vie aeree dei polmoni - sono più importante nel ridurre il rischio di sviluppare malattie respiratorie grave di una precedente esposizione alla malattia.

Questo dato è significativo perché dimostra che l'aumento dell'età media che un bambino è esposto alle infezioni RSV porterebbe a un minor numero di casi in via di sviluppo in gravi disturbi respiratori.

Un modo per farlo è attraverso la vaccinazione.

Sviluppo di un vaccino per il gruppo chiave di neonati tra i 1-3 mesi di età target di età rimane sfuggente, nonostante 50 anni di ricerca. Tuttavia, diversi vaccini candidati promettenti sono in fase di sviluppo che potrebbe essere dato ai bambini più grandi e gli adulti.

In assenza di un vaccino per neonati, un'alternativa sarebbe per immunizzare genitori e fratelli maggiori di bambini che sono fino a sei mesi durante il periodo in cui il virus è più attivo.

Questo è noto come una strategia di 'bozzolo' in quanto non inoculare direttamente il bambino, ma invece si concentra su quelli intorno al bambino che hanno più probabilità di trasmettere l'infezione.

In alternativa, o in aggiunta, l'immunità specifica a breve termine che le madri danno al loro neonato potrebbe essere prorogato di vaccinazione delle donne incinte per aumentare la loro immunità alle RSV, aumentando così la durata della protezione del neonato e ritardare l'infezione da VRS.

Il professor Graham Medley dalla Facoltà di Scienze della Vita dell'Università di Warwick, ha dichiarato: "RSV provoca malattie più respiratoria e morte nei bambini di qualsiasi altro virus respiratori.

"E 'molto comune in tutto il mondo, e le persone sono infettate ripetutamente attraverso la vita - se si dispone di un' virus comunità 'nel mese di dicembre nel Regno Unito, è probabilmente RSV.

"I bambini sotto i sei mesi sono a maggior rischio di morte per RSV, e questo è il primo studio per chiarire il motivo per cui questi bambini sono a rischio - è perché sono così giovane, o è perché l'infezione a questa età sarà la loro prima infezione?

"La risposta è che è perché sono così giovane.

"Questo significa che se siamo in grado di proteggere i bambini fino a quando non sono più grandi prima che si infettano, quindi saranno a un minor rischio di morire a seguito di infezione da RSV.

"L'implicazione davvero emozionante è che non abbiamo vaccinare il bambino a proteggere il bambino, invece abbiamo potuto vaccinare i membri della famiglia di fermarli infettare il bambino -. La strategia di bozzolo.

"Oppure potremmo anche prendere in considerazione la vaccinazione tutti scolaresche per cercare di ridurre la quantità di virus che circola intorno tutta la comunità."

Lo studio, la storia naturale di virus respiratorio sinciziale in una coorte di nascita: l'influenza dell'età e infezione precedente sulla reinfezione e malattia, si basa su una coorte di 635 bambini monitorati dalla nascita a Kilifi, in Kenya nel corso di un periodo di poco meno di tre e anni e mezzo.

E 'stato co-autore dal professor Graham Medley e il professor James Nokes presso l'Università di Warwick insieme a studiosi del Kenya Medical Research Institute - Wellcome Research Programme Trust.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha