Studio brilla di luce sugli notturna Allerta

Marzo 15, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il sistema circadiano non è l'unico percorso coinvolti nel determinare prontezza di notte. La ricerca descritta nella rivista open access BMC Neuroscience ha dimostrato che la luce rossa, che non stimola il sistema circadiano, è altrettanto efficace ad aumentare notturno vigilanza come la luce blu, che fa.

Mariana Figueiro ha lavorato con un team di ricercatori del Rensselaer Polytechnic Institute, New York, sostenuto dal Office of Naval Research (ONR), per studiare gli effetti delle diverse condizioni di illuminazione. Ha detto: "E 'ormai accettato che il sistema circadiano è massimamente sensibile alle onde corte (blu) la luce ed è abbastanza insensibile alla lunghezza d'onda (rosso) della luce. Abbiamo dimostrato che un moderato livello di rosso impatti leggeri vigilanza , un effetto che deve avvenire attraverso un percorso diverso dal sistema circadiano ".

I ritmi circadiani sono circa cicli di 24 ore in vari processi biologici, come la temperatura corporea, la sintesi di melatonina e il comportamento sonno-veglia, che si ripetono all'incirca ogni 24 ore e sono sincronizzati più fortemente dal ciclo luce-buio nell'ambiente. La luce intensa è noto per aumentare la vigilanza di notte, ma non è mai stato del tutto chiaro se tale vigilanza indotta dalla luce può derivare da percorsi neurali diverse da quelle coinvolte nel sistema circadiano.




Secondo Figueiro, "C'è precedente prova convincente che la stimolazione indotta dalla luce del sistema circadiano aumenta la vigilanza di notte, ma i nostri risultati suggeriscono che questo effetto è mediato non solo dal sistema circadiano, ma anche attraverso altri meccanismi".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha