Studio dei quartieri punti da modificabili fattori, non Race, in Cancro disparità

Giugno 19, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Mentre le città hanno mostrato notevoli disparità razziali nella sopravvivenza cancro, tali disparità razziali praticamente scomparire tra le popolazioni più piccole, come quartieri all'interno di quella città. La scoperta viene da una nuova analisi pubblicata nel 15 maggio 2009 del CANCRO, una rivista peer-reviewed della American Cancer Society. Lo studio ha esaminato seno e della prostata tassi di sopravvivenza cancro a diversi livelli geografici, ed i risultati suggeriscono che non ci sono significativi fattori sociali alla radice delle disparità razziali legati al cancro.

Precedenti ricerche hanno dimostrato che notevoli disparità di salute esistenti su razza, origine etnica, la posizione geografica, e di altri fattori. Mentre i ricercatori sono state cercando di capire le cause di tali disparità nella sopravvivenza di alcuni tipi di cancro, tra cui i tumori della mammella e della prostata, il ruolo potenziale dei fattori innati, come le differenze genetiche, a fronte dei fattori modificabili, come le differenze socio-economiche, rimangono poco chiari.

I ricercatori guidati da Jaymie Meliker, Ph.D. di Stony Brook University ha studiato se queste disparità sono rimasti tra i formati, per popolazioni diverse esempio se le disparità visti in contee persistevano nelle città e anche quartieri. Hanno studiato le regioni in Michigan, attingendo al programma di sorveglianza Michigan Cancer, che ha compilato le informazioni da 1985-2002 su 124.218 cancro al seno e 120.615 pazienti affetti da cancro alla prostata.




L'obiettivo del team era quello di condurre un'analisi delle disparità razziali nella sopravvivenza cancro a differenti scale geografiche. Come la scala geografica diminuisce, la popolazione diventa più omogenea in termini di status socio-economico e di altre caratteristiche, come la vicinanza agli impianti di screening medici. Pertanto, i ricercatori hanno ipotizzato che, se le disparità razziali diminuite quando sono stati analizzati aree geografiche più piccole, fattori modificabili, non la biologia, possono essere responsabili per la disparità.

Lo studio ha rivelato che i bianchi hanno sperimentato tassi di sopravvivenza significativamente più elevati per la prostata e il cancro al seno rispetto alle neri in gran parte del sud del Michigan in cui sono state analizzate le grandi regioni geografiche. Tuttavia, quando i ricercatori hanno analizzato più piccole regioni geografiche, come i distretti legislativi e quartieri comunità definiti, le disparità diminuita o praticamente scomparsi.

"Quando disparità razziali spariscono in piccole aree geografiche, suggerisce che i fattori modificabili sono responsabili per le disparità razziali apparenti osservate su scale geografiche più grandi," scrivono gli autori. Questi fattori modificabili potrebbero includere fattori socioeconomici, differenze di stadio tumorale, differenze di trattamento e la presenza di condizioni di salute. Non è chiaro quale di questi sono importanti, ma i risultati di questo studio suggeriscono che i fattori genetici non sono suscettibili di svolgere un ruolo importante in disparità di sopravvivenza da cancro della prostata e della mammella.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha