Studio internazionale rileva malattia cardiaca simile in uomini, donne

Giugno 21, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'analisi dei dati di uno studio multicentrico internazionale di coronarica Tomografia Computerizzata angiografia (CCTA) rivela che gli uomini e le donne con lieve malattia coronarica e simili profili di rischio cardiovascolare condividono prognosi simili. I risultati dello studio sono stati presentati oggi al meeting annuale della Radiological Society of North America (RSNA).

"Abbiamo condotto questo studio perché volevamo capire se gli uomini e le donne con la stessa estensione della malattia coronarica e profili di rischio simili hanno prognosi simili o dissimili", ha detto Jonathon Lipsia, MD, FRCPC, direttore di immagini mediche presso l'ospedale di St. Paul a Vancouver, British Columbia. "C'è una tendenza a pensare la malattia di cuore delle donne è molto diversa da quella malattia di cuore degli uomini. I nostri dati mostrano che una volta la placca si accumula nelle arterie coronarie, la prognosi è molto simile tra uomini e donne."

Malattia coronarica si verifica quando le arterie coronarie - i principali vasi sanguigni che forniscono il sangue ricco di ossigeno al muscolo cardiaco - cominciano ad accumulare un accumulo di depositi grassi chiamati placche. Nel corso del tempo, la placca può danneggiare o limitare le arterie. CCTA è un test di imaging non invasivo che utilizza la tomografia computerizzata (CT) all'immagine la quantità di placca presente nelle arterie coronarie.




Per lo studio, il dottor Lipsia e un team di ricercatori hanno utilizzato i dati del coronarica TC di valutazione per Risultati clinici: un registro internazionale Multicenter (CONFIRM), che ha raccolto informazioni su 27.725 individui in sei paesi che hanno subito CCTA. Il registro comprende anche i fattori di rischio tradizionali dei partecipanti, permettendo per la derivazione dei punteggi di Framingham, che vengono utilizzati per determinare il rischio individuale di sviluppare malattie cardiovascolari.

Dal Registro di sistema, i ricercatori hanno identificato 18.158 pazienti senza malattia coronarica nota, i cui risultati CCTA erano normali o indicato malattia ostruttiva, in cui le arterie coronarie erano meno del 50 per cento bloccato. Questi pazienti, compresi 8.808 donne e 9.350 uomini, sono stati poi confrontati sulla base di fattori di rischio cardiovascolare preesistenti e l'estensione della malattia coronarica come determinato dal CCTA, risultante in una coorte uno-a-uno di 11.462 pazienti.

Un'analisi statistica della coorte ha rivelato che, controllando per tutti i fattori di rischio cardiovascolare, malattia coronarica ostruttiva conferito un rischio negativo simile di morte o di infarto in uomini e donne. Al contrario, l'assenza di targa sulla CCTA ha conferito una buona prognosi per uomini e donne. Dei pazienti nella coorte, solo 251 ha subito un attacco di cuore o morte cardiaca correlata nel corso di un periodo medio di follow-up di 2,3 anni.

"Questa analisi è emozionante, perché questo non è mai stato mostrato prima", ha detto il dottor Lipsia. "C'è una convinzione prevalente che CAD lieve mette le donne a maggior rischio di un evento cardiaco rispetto agli uomini con CAD lieve. I nostri risultati mostrano che questa non è solo vero."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha