Studio mostra Levitra può proteggere il cuore

Aprile 18, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il farmaco disfunzione erettile ampiamente utilizzato Levitra è ora il secondo farmaco della sua classe trovato per proteggere il cuore dai danni dei tessuti dopo un attacco cardiaco acuto, secondo un nuovo studio condotto da ricercatori della Virginia Commonwealth University.

"I nostri risultati supportano ulteriormente il concetto che la nuova classe di inibitori della fosfodiesterasi-5, o PDE-5 inibitori, compreso Levitra e Viagra, potrebbe avere una nuova utility di protezione cardiaca, oltre al loro impiego ben noto per la gestione della disfunzione erettile negli uomini ", ha detto Rakesh C. Kukreja, Ph.D., professore di medicina, fisiologia, biochimica e medicina d'urgenza a VCU. Kukreja è autore principale dello studio.

Nello studio, attualmente disponibile on-line e che sarà pubblicato nel numero di marzo del Journal of Molecular and Cellular Cardiology, Kukreja e il suo team hanno dimostrato per la prima volta che il pretrattamento con una dose clinicamente rilevante di Levitra, genericamente conosciuto come il vardenafil, induce una effetto protettivo contro i danni infarto aprendo il canale KATP mitocondriale in un modello animale. Il Journal of Molecular and Cellular Cardiology è la pubblicazione ufficiale della Società Internazionale per la Ricerca Cuore.




Secondo Kukreja, PDE-5 è un enzima responsabile della distruzione di cGMP, una molecola messaggero intracellulare, nelle cellule cardiache. Ha detto che il canale KATP mitocondriale e cGMP svolgono un ruolo importante nella precondizionamento del cuore a seguito di un infarto. Il cGMP ha anche una mano nella dilatazione delle arterie del corpo. PDE-5 farmaci inibitori, come vardenafil, sildenafil, il termine generico per Viagra e tadalafil, il nome generico per Cialis, sono in grado di preservare cGMP, e quindi la dilatazione delle arterie inibendo PDE-5.

Vardenafil, come sildenafil, stabilizza i mitocondri e protegge contro i danni del cuore aprendo i canali KATP mitocondriali in cellule cardiache. I mitocondri sono organelli cellulari critici per la conversione dell'ossigeno in ATP, il carburante fondamentale per la funzione cellulare.

"Questo studio fornisce importanti informazioni sul meccanismo con cui gli inibitori PDE-5 lavoro. Inoltre, è la prova che i risultati positivi di studi precedenti sul sildenafil estendono ad un altro inibitore PDE-5", ha detto George Větrovec, MD, presidente della cardiologia alla scuola di VCU di Medicina, che è riconosciuto a livello internazionale per le sue ricerche sulla malattia coronarica.

Větrovec suggerito che inibitori PDE-5, come il sildenafil e vardenafil un giorno potrebbe essere somministrato a pazienti che sono ad alto rischio di attacco cardiaco acuto o prima di un intervento chirurgico di bypass coronarico per ottimizzare la protezione del cuore.

Inoltre, ha detto che i Kukreja PDE-5 inibitori possono essere sviluppate per un uso futuro per proteggere il cervello, fegato e altri organi contro danno ischemico - quelle lesioni che sono causati dalla mancanza di ossigeno.

Kukreja ei suoi colleghi hanno cominciato a studiare sildenafil nel 2002 come parte della ricerca in corso in "precondizionamento", un modo per proteggere il muscolo cardiaco da gravi danni in futuro sottoponendolo a molto brevi periodi di privazione del flusso di sangue e, di conseguenza, l'ossigeno.

Questo lavoro è stato sostenuto da una sovvenzione da parte del National Institutes of Health.

Kukreja collaborato con ricercatori VCU, Fadi N. Salloum, Ph.D., Ramzi A. Ockaili Ph.D., Michael Wittkamp Ph.D., e Vijay R. Marwaha, Ph.D.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha