Studio offre speranza per Immune ricostituzione dopo l'infezione da HIV

Maggio 25, 2016 Admin Salute 0 24
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio offre la speranza che un sistema immunitario HIV-devastato può ricostruirsi dopo il successo del trattamento con farmaci anti-HIV. I ricercatori supportati dal National Institute of Allergy e Malattie infettive (NIAID) hanno trovato che la ghiandola del timo, che produce le cellule T del sistema immunitario, sembra rimanere funzionale anche in età adulta e non solo durante l'infanzia e la prima infanzia, come la teoria corrente detiene. Hanno anche trovato prove che, sebbene l'infezione da HIV può influire negativamente il timo, la ghiandola continua a produrre nuove cellule T dopo l'infezione viene soppressa dalla terapia anti-HIV intensiva. Un rapporto dei loro risultati è pubblicato nel 17 dicembre, 1998, numero di Nature.

"Questo è un risultato molto promettente, in quanto conferma che il timo è attiva negli adulti e potenzialmente può parzialmente ricostituire le cellule di un individuo sieropositivo T dopo il suo carico virale è stata guidata dalla terapia antiretrovirale altamente attiva (HAART)," dice Direttore NIAID Anthony S. Fauci, MD "Inoltre, la tecnica sviluppata per monitorare le cellule T di nuova produzione potrebbe rivelarsi un valido strumento di ricerca per monitorare la ricostituzione immunitaria nelle persone con infezione da HIV."




Un gruppo di ricerca guidato da Richard A. Koup, MD, e Daniel C. Douek, MD, Ph.D., della University of Texas Southwestern Medical Center di Dallas, ha misurato un sottoprodotto genetica dello sviluppo delle cellule T in campioni di sangue da 10 HIV-infetti e 30 individui infetti. Prima di essere liberati dal timo, le cellule T generano frammenti circolari di DNA, soprannominato cerchi riarrangiamento del recettore delle cellule T, escissione o TREC. Studi precedenti hanno mostrato che TREC sono stabili e non sono riprodotti durante i cicli successivi di divisione cellulare. DRS. Koup, Douek ei loro colleghi hanno ipotizzato che la presenza di TREC sarebbe identificare le cellule T che aveva da poco lasciato il timo e quindi servire come indicatore della produzione del timo.

Usando test del DNA sensibili, gli scienziati hanno dimostrato che TREC sono presenti nelle cellule T naпve - quelli che non hanno ancora incontrato la loro antigene specifico - ma non nelle cellule T di memoria - i discendenti clonati di cellule che hanno già avuto questi incontri.

"Il fatto che le cellule T di memoria mancano queste sequenze specifiche", gli autori nota, "suggerisce che TREC vengono diluiti durante il passaggio dalla naпve alla memoria fenotipo, presumibilmente come risultato della proliferazione cellulare accompagna questo processo".

I ricercatori hanno anche scoperto che TREC quantità diminuisce significativamente con l'età. Tuttavia, esse rivelò TREC contenenti cellule T in campioni di sangue da parte di persone come vecchi come 73 anni. Le persone anziane con timo intatti avevano livelli significativamente più elevati di TREC ha fatto le persone anziane la cui timo era stato rimosso durante l'intervento chirurgico al cuore o altre procedure mediche.

L'analisi dei campioni di sangue da un gruppo di persone con infezione da HIV hanno mostrato che i livelli di TREC erano significativamente più bassi rispetto ai livelli di TREC nel sangue di individui sani di pari età. Dopo aver ricevuto HAART, però, tutti, ma una delle persone con infezione da HIV ha mostrato un aumento rapido e sostenuto in TREC.

"I nostri risultati suggeriscono che la funzione del timo viene soppressa in individui affetti da HIV e può essere migliorata riduzione della carica virale," dice il Dott Koup. "Le terapie che migliorano direttamente la funzione del timo possono aumentare il tasso di ricostituzione immunitaria dopo HAART."

Responsabile del progetto dello studio, Patricia D'Souza, Ph.D., del NIAID della Divisione di AIDS, aggiunge: "La prossima domanda ovvia è di scoprire che cosa sta succedendo nei bambini in trattamento per l'infezione da HIV. Il timo è molto più attivo nei bambini rispetto agli adulti. Questa tecnica fornisce un'opportunità interessante per monitorare l'uscita del timo e la ricostituzione immunitaria in quella popolazione ".

NIAID è un componente del National Institutes of Health (NIH). NIAID conduce e sostiene la ricerca per prevenire, diagnosticare e trattare malattie come la malattia da HIV e altre malattie sessualmente trasmissibili, la tubercolosi, la malaria, l'asma e le allergie. NIH è una agenzia del Dipartimento di Salute e Servizi Umani ### Riferimenti.:

DC Douek, RD McFarland, PH Kelser, EA Gage, JM Massey, BF Haynes, MA Polis, AT Haase, MB Feinberg, JL Sullivan, BD Jamieson, JA Zack, LJ Picker e RA Koup. Cambiamenti nella funzione del timo con l'età e durante il trattamento dell'infezione da HIV. Nature 396, 690-95 (1998).

HR Rodewald. Il timo in età di pensionamento (editoriale). Nature 396, 630-31 (1998).

Comunicati stampa, schede tecniche e altre NIAID materiali sono disponibili sul sito Web all'indirizzo NIAID http://www.niaid.nih.gov.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha