Studio solleva Prospect di vaccino pratiche Per Melanoma metastatico

Maggio 7, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

BOSTON - In un passo verso un vaccino pratico per melanoma avanzato, una forma notoriamente difficile da trattare di cancro, i ricercatori del Dana-Farber Cancer Institute hanno dimostrato l'efficacia di un vaccino che è più sicuro e più facile da produrre rispetto alle versioni precedenti.

Scrivendo il 1 settembre del Journal of Clinical Oncology, gli investigatori guidati da Dana-Farber Glenn Dranoff, MD, rapporto che il vaccino, fatta inserendo un gene chiave nella cellule di melanoma di un paziente, ha spinto un potente attacco del sistema immunitario melanoma in diversi pazienti che hanno ricevuto in una sperimentazione clinica. Più di tre anni dopo il processo è iniziato, 10 dei 35 pazienti che hanno inizialmente arruolati erano ancora vivi, e quattro di loro non aveva segni di malattia.

Questi risultati, che sono paragonabili a quelli ottenuti con Dranoff e dei suoi colleghi in studi precedenti di simile, ma più difficile da lavoro con vaccini, suggeriscono la tecnica mantiene vera promessa come trattamento utile per metastatico (diffusione) melanoma.




"I nostri risultati mostrano che una risposta immunitaria antitumorale per il melanoma può essere creato utilizzando un vaccino che è sicuro e relativamente facile da fare", dice Dranoff, autore senior dello studio. "La sopravvivenza dei 10 pazienti per più di tre anni è particolarmente incoraggiante e solleva la possibilità che la vaccinazione potrebbe essere efficace in combinazione con altre terapie esistenti."

Come tutti i vaccini, quello sviluppato da Dranoff ei suoi colleghi si propone di intensificare la normale attacco del sistema immunitario del corpo sulle cellule malate. Si basa sull'idea che le cellule di melanoma, normalmente mimetizzano dal sistema immunitario, possono essere apportate tradire la loro presenza nel corpo, innescando una risposta immunitaria particolarmente vigorosa.

Il vaccino è fatto rimuovendo una porzione di tumore di un paziente e mescolandolo con virus attrezzate, che portano un gene per una sostanza chiamata granulociti-macrofagi fattore stimolante le colonie (GM-CSF). I virus invadono le cellule di melanoma e depositare il gene lì, causando le cellule di iniziare a pompare fuori GM-CSF. Le cellule vengono poi ri-iniettato nel paziente.

GM-CSF agisce come un magnete per agenti del sistema immunitario, disegnando un attacco a cellule di melanoma in tutto il corpo, non solo quelli che contengono il gene di GM-CSF. Quando i campioni tumorali di pazienti vaccinati sono visti al microscopio, le cellule tumorali che combattono trovano spesso brulicante intorno alle cellule del melanoma - prova di una potente risposta immunitaria.

Quando la tecnica è stata sperimentata dapprima in pazienti affetti da melanoma, Dranoff e colleghi hanno utilizzato un retrovirus (la cui programmazione genetica è scritto in RNA e non DNA) come veicolo di consegna per GM-CSF. Mentre i risultati sono incoraggianti, il processo di preparazione del vaccino era sia lunga e complicata. Il retrovirus entra solo le cellule che sono attivamente dividono e si potrebbe aumentare il rischio di cancro. I vaccini preparati in questo modo, pertanto richiedono numerosi test di sicurezza prima di essere iniettato nel paziente.

Il vaccino utilizzato nel nuovo studio, invece, è stato realizzato con un virus del raffreddore indebolito, noto come adenovirus, come agente gene trasportando. Gli adenovirus sono in grado di entrare in cellule quiescenti e producono meno complicazioni rispetto retrovirus.

Lo studio, un trial di fase I impegnata a valutare il vaccino sicurezza e l'efficacia potenziale, ha coinvolto 35 pazienti con melanoma metastatico, un tipo di cancro che inizia nella pelle, ma che, se diffuso ad altre parti del corpo, porta un alto tasso di mortalità . I vaccini sono stati effettuati con successo per tutti, ma uno dei pazienti. Otto pazienti hanno dovuto ritirarsi dallo studio, perché la loro malattia progrediva rapidamente. Gli effetti collaterali del trattamento erano generalmente minime, di solito pari a non più di irritazione intorno al sito di iniezione.

I ricercatori hanno rimosso campioni di tumore da 16 pazienti dopo la vaccinazione per valutare l'estensione della risposta del tumore. In 10 di questi casi, hanno trovato un grande afflusso di cellule del sistema immunitario e un numero considerevole di cellule di melanoma morte. Inoltre, dieci dei pazienti - 29 per cento del gruppo originale - fosse vivo tre anni dopo aver ricevuto il trattamento.

I risultati hanno incoraggiato Dranoff ei suoi colleghi di intraprendere una più grande, studio di fase II del vaccino e per verificare se può essere efficace nei pazienti in cui il melanoma non ha ancora diffuso sistematicamente.

"Abbiamo in programma di esplorare tecniche alternative per produrre il vaccino, così come la determinazione che i pazienti possono trarre beneficio da esso la maggior parte", osserva Dranoff. "Questo aiuterà a determinare il proprio posto nel arsenale di trattamenti melanoma."

Co-autori dello studio includono i ricercatori del Dana-Farber Robert Soiffer, MD, e Stephen Hodi, MD; Frank Haluska, MD, PhD, e Martin Mihm, MD, del Massachusetts General Hospital; e colleghi presso il Brigham and Women Hospital, Harvard Medical School, Beth Israel Deaconess Medical Center, ospedale dei bambini di Boston, e Cell Genesys di Foster City, in California.

Lo studio è stato finanziato in parte dal National Institutes of Health, l'Istituto di ricerca sul cancro, la leucemia e Lymphoma Society, e Cell Genesys.

Dana-Farber Cancer Institute è un insegnamento principale affiliato alla Harvard Medical School ed è tra i principali centri di ricerca e cura del cancro negli Stati Uniti. E 'uno dei membri fondatori della Dana-Farber/Harvard Cancer Center (DF/HCC), designato un cancro al centro dal National Cancer Institute.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha