Studio valuta Pomodoro Effetto olio su prostata

Marzo 30, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

CHICAGO --- licopene, un antiossidante che si trovano comunemente nei pomodori e prodotti a base di pomodoro, è comunemente percepita per ridurre il rischio di sviluppare il cancro alla prostata.

Un nuovo studio della Northwestern University mira a stabilire se l'olio pomodoro naturale ad alta concentrazione di licopene può invertire o ritardare la progressione di alta qualità neoplasia prostatica intraepiteliale (HGPIN), una condizione in cui si formano le cellule anomale all'interno della prostata e che è il più forte fattore di rischio ancora identificato per lo sviluppo del cancro alla prostata.

Lo studio è diretto da Peter Gann, MD, professore di medicina preventiva presso la Feinberg School of Medicine della Northwestern University e membro della epidemiologia del cancro e programma di prevenzione presso il Robert H. Lurie Comprehensive Cancer Center della Northwestern University.




Il licopene è stato trovato per avere attività anti-tumorale in un certo numero di studi di laboratorio. Inoltre, è stato utilizzato in una serie di studi di cancro negli esseri umani (per esempio, polmone, stomaco e tumori della prostata) che hanno dimostrato un tasso più basso di cancro nelle persone con una elevata assunzione di licopene.

La ricerca ha dimostrato un oltre il 20 per cento di riduzione del rischio di sviluppare il cancro alla prostata negli uomini che hanno mangiato prodotti di pomodoro più cotti, come la salsa di pomodoro. Ulteriori studi hanno dimostrato che i pomodori cucinare e mangiare con olio aumenta notevolmente la biodisponibilità del licopene.

Lo studio del National Cancer Institute-sponsorizzato presso la Northwestern utilizzerà estratto di pomodoro (letteralmente, olio di pomodoro) a base di pomodori non geneticamente modificati cresciuto in Israele e appositamente coltivate per essere ad alto contenuto di licopene.

I risultati dello studio saranno utili per chiarire i meccanismi di azione di licopene nella prostata, per la progettazione di fase III studi clinici e, più in generale, per determinare il potenziale chemiopreventiva di questo composto dietetico relativamente non tossico.

Il cancro alla prostata è il tumore più comunemente diagnosticato tra gli uomini negli Stati Uniti, pari a una previsione di 230.100 nuovi casi e 29.900 decessi nel 2004, secondo l'American Cancer Society.

"Il cancro della prostata è un obiettivo razionale per la chemioprevenzione a causa del suo elevato carico della sanità pubblica e il tasso di crescita relativamente lenta", Gann ha detto.

"Anche se il trattamento chirurgico precoce del cancro alla prostata potrebbe essere efficace, si tratta di fastidi. Questo, più l'ampia variabilità nel comportamento biologico del cancro alla prostata, rende overtreatment un problema persistente e grave", ha detto Gann.

Per beneficiare del licopene studio HGPIN, i partecipanti devono essere uomini di 40 anni e più; hanno avuto una biopsia indica HGPIN senza cancro negli ultimi due anni; essere in ambulatorio, in grado di auto-cura e in grado di svolgere la luce o un lavoro sedentario; essere disposti a limitare l'assunzione di cibi contenenti licopene, così come integratori contenenti licopene, durante il periodo di studio; non hanno il cancro prima (tranne basocellulare o il cancro della pelle a cellule squamose) o completa remissione per almeno cinque anni.

Per informazioni sullo studio HGPIN licopene, chiamare il numero (312) 908-8421.

(0)
(0)
Articolo successivo Nikon D90 Camera Bag

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha