Studio Worldwide individua migliori sfide globali in materia di salute mentale

Marzo 22, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un ricercatore con sede a Toronto è al timone di una massiccia, studio in tutto il mondo che identifica le migliori sfide globali in materia di salute mentale.

Il documento risultante dallo studio appare sulla rivista Nature.

Professor Abdallah S. Daar, scienziato senior con il Centro McLaughlin-Rotman per la Salute Globale presso l'University Health Network (UHN) e l'Università di Toronto, co-autore dello studio storico, "Grand Challenges in Global Health mentale." Lo studio - il più grande del suo genere mondo - ha riunito più di 400 ricercatori internazionali, avvocati, medici e altri esperti per individuare i principali ostacoli al miglioramento della vita delle persone affette da malattia mentale in tutto il mondo. Il documento in Nature suggerisce anche le priorità per le agenzie di finanziamento della ricerca.




"Le malattie mentali sono un problema per l'intera umanità -. Globale, contribuiscono un peso enorme, e sono poco trattati in quasi tutti i paesi questo è il motivo per cui abbiamo bisogno di sviluppare una lista globale di sfide e priorità", dice Daar , l'autore maggiore sulla carta.

Lo studio ha preso 18 mesi per completare, avendo iniziato nei primi mesi del 2010. Con la leadership del Centro McLaughlin-Rotman per la salute globale e l'Istituto Nazionale per la Salute Mentale, ha applicato i seguenti criteri nell'ultimo turno di individuare le migliori sfide globali: capacità di ridurre il carico di malattia; impatto sul patrimonio netto; immediatezza di impatto; e la fattibilità. Essa ha raccolto le grandi sfide in cinque obiettivi che si estendono la scienza scoperta, prevenzione, organizzazione sanitaria, la formazione, e la politica.

Tra le grandi sfide principali nel campo della salute mentale globale individuati:

  • Integrare di screening e principali pacchetti di servizi in assistenza sanitaria primaria di routine
  • Ridurre i costi e migliorare l'offerta di farmaci efficaci
  • Migliorare l'accesso dei bambini alle cure evidence-based per operatori sanitari qualificati in paesi a basso e medio reddito
  • Fornire assistenza su base comunitaria efficace e conveniente e la riabilitazione
  • Rafforzare la componente di salute mentale nella formazione di tutto il personale sanitario

"Per la prima volta in assoluto, abbiamo fornito un quadro chiaro di dove si trovano le maggiori esigenze in termini di affrontare i problemi globali di salute mentale. Ciò contribuirà a scienziati, avvocati, medici e professionisti di concentrare i loro sforzi e per contribuire a Ministeri globali di salute e agenzie di finanziamento per capire l'intero quadro, priorità e identificare appropriate punti di ingresso ", spiega Daar, anche una U di T Professore di Scienze della salute pubblica e di chirurgia. "Progressi sostanziali nella ricerca sulla salute mentale può essere fatto nel prossimo decennio, se le agenzie di finanziamento della ricerca si concentrano su queste priorità."

Dean Catharine Whiteside di U della Facoltà di Medicina di T dice ricercatori canadesi continueranno a svolgere un ruolo guida nella ricerca sulla salute mentale, come affinare in su grandi priorità dello studio. "La ricerca scientifica in malattia mentale è stata a lungo un obiettivo importante presso l'Università di Toronto, ma una visione più chiara per la ricerca che avrà un impatto significativo sia emergenti, grazie al lavoro del professor Daar ei suoi colleghi internazionali. Con questi obiettivi in ​​mente, I nostri ricercatori continuano a lavorare in collaborazione con i partner globali per affrontare le più pressanti sfide di salute mentale. "

"Questa ricerca è un risultato notevole portata, geodetici molti partecipanti in diversi paesi e che coprono una vasta gamma di malattie come," dice il dottor Sidney H. Kennedy, Psichiatra-in-Chief, University Network Salute e Professore di Psichiatria, Università di Toronto. "Ha il potenziale per trasformare il modo in cui trattiamo la malattia mentale in tutto il mondo per definire le priorità chiave, la ricerca e stabilire gli interventi di trattamento più efficaci, e la costruzione di una comunità di ricercatori e finanziatori che possono cooperare a livello internazionale."

"I nostri studi precedenti avevano già individuato le sfide globali e le priorità per le malattie croniche e le malattie infettive. La salute mentale è la prossima frontiera", conclude Daar.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha