'Taglio per colore': nuova tecnica di imaging per il cancro chirurgia più precisa

Marzo 13, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La tecnica mostra particolare la promessa di migliorare la chirurgia al seno, alla prostata, e il cancro ai polmoni, il cui tumore confini possono essere difficili da rintracciare in fase avanzata, dicono. Descritto oggi alla 236a riunione nazionale della American Chemical Society (ACS), la tecnica può anche aiutare i chirurghi di cancro evitando di ridurre le strutture critiche come i vasi sanguigni e nervi.

"Questa tecnica è davvero la prima volta che i chirurghi del cancro possono vedere strutture che sono altrimenti invisibili, che fornisce il vero chirurgia guidata dalle immagini", spiega il direttore del progetto John Frangioni, MD, Ph.D., del Beth Israel Deaconess Medical Center (BIDMC) in Boston e co-direttore del Center for Imaging Technology e Diagnostica Molecolare. "Se siamo in grado di vedere il cancro, abbiamo la possibilità di curarlo."




Il sistema si chiama FLARE, o fluorescenza-Assisted resezione ed esplorazione. Allestimento negli ultimi dieci anni, il sistema portatile è costituito da un sistema vicino infrarosso (NIR) di imaging, un monitor video, e un computer. "Il sistema non ha parti in movimento, utilizza LED invece di laser per l'eccitazione, non fa contatto con il paziente, ed è sterile", dice Frangioni.

Il sistema unico utilizza coloranti chimici speciali, chiamate fluorofori NIR, che sono progettati per colpire strutture specifiche come le cellule tumorali quando i coloranti vengono iniettati in pazienti. Se esposto a NIR luce, che è invisibile all'occhio umano, le tinture o le sostanze di contrasto illuminano le cellule tumorali e vengono visualizzati su un monitor video. Immagini di questi "incandescente" le cellule tumorali sono poi sovrapposte immagini del campo chirurgico normale, permettendo al chirurgo di vedere facilmente le cellule tumorali, anche in un contesto affollato di sangue e altre strutture anatomiche, dice il ricercatore.

Frangioni paragona il sistema per il vecchio colore-by-Ambienti di vernice. Invece di colorare dai numeri, fornirà chirurghi con un mezzo di "taglio per colore," dice. La tecnica computerizzata dà anche medici il potere di controllare più angolazioni e diversi livelli di ingrandimento attraverso l'uso di un interruttore a pedale.

In studi preliminari, Frangioni e colleghi hanno utilizzato la FLARE per visualizzare correttamente organi e fluidi corporei di topi e di mappare i linfonodi di suini, il tutto in tempo reale. I primi test clinici sull'uomo, che dovrebbero iniziare questa estate, coinvolgere la mappatura dei linfonodi di un piccolo gruppo di pazienti con cancro al seno. Uso clinico più ampio del dispositivo potrebbe avvenire entro cinque anni, i ricercatori stimano.

In futuro, fluorofori potrebbero essere sviluppati per evidenziare nervi e vasi sanguigni in un solo colore, mentre la visualizzazione cellule tumorali in un colore diverso, consentendo a più strutture di visualizzare in modo semplice e anche contemporaneamente, dice.

"Il futuro della tecnologia è ora veramente nella chimica", spiega Frangioni. "Dobbiamo sviluppare agenti per i tumori specifici, nervi o vasi sanguigni che stiamo cercando di visualizzare."

Lo studio è finanziato principalmente attraverso una ricerca di partenariato Bioingegneria dal National Cancer Institute dei National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha