Tai chi batte di nuovo la depressione negli anziani, spettacoli di studio

Giugno 11, 2016 Admin Salute 0 15
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

E non stiamo più così giovane. Nei prossimi 35 anni, il numero di americani sopra i 65 anni raddoppierà e il numero di quelli oltre 85 triplicherà.

Quindi la domanda diventa, come aiutare gli individui depressi anziani?




I ricercatori della UCLA rivolti a un dolce, versione occidentalizzata di tai chi chih, una di 2.000 anni, arte marziale cinese. Quando hanno combinato un tai chi classe di esercizio settimanale con un trattamento standard per la depressione di un gruppo di adulti anziani depressi, hanno trovato maggiore miglioramento del livello di depressione - insieme con una migliore qualità della vita, una migliore memoria e cognizione, e più energia nel complesso - - che tra un gruppo diverso in cui il trattamento standard è stato accoppiato con una classe di educazione sanitaria settimanale.

I risultati dello studio appaiono nella corrente edizione online del Journal of Geriatric Psychiatry.

"Questo è il primo studio a dimostrare i benefici del tai chi nella gestione della depressione di fine vita, e siamo stati incoraggiati dai risultati", ha detto il primo autore il Dr. Helen Lavretsky, un professore di UCLA-in-residence della psichiatria. "Sappiamo che quasi i due terzi dei pazienti anziani che cercano un trattamento per la loro depressione non riescono a ottenere sollievo con un farmaco prescritto."

Nello studio, 112 adulti 60 di età o più anziani con depressione maggiore sono stati trattati con l'escitalopram droga, un antidepressivo standard per circa quattro settimane. Tra i partecipanti, 73 che hanno mostrato solo parziale miglioramento continuato a ricevere il farmaco al giorno, ma sono stati anche assegnati in modo casuale a 10 settimane di una classe o tai chi per due ore alla settimana o una classe di educazione sanitaria per due ore alla settimana.

Tutti i partecipanti sono stati valutati per i loro livelli di depressione, ansia, la resilienza, la salute connessi qualità della vita, la conoscenza e l'infiammazione del sistema immunitario, all'inizio dello studio e di nuovo quattro mesi più tardi.

Il livello di depressione tra ogni partecipante è stata valutata utilizzando uno strumento diagnostico comune noto come Hamilton Rating Scale for Depression, che coinvolge intervistando l'individuo. Le domande sono progettati per valutare la gravità della depressione. Un punteggio cut-off di 10/11 è generalmente considerato appropriato per la diagnosi di depressione.

I ricercatori hanno scoperto che tra i partecipanti tai chi, il 94 per cento ha ottenuto un punteggio inferiore a 10, con il 65 per cento remissione (un punteggio di 6 o meno). In confronto, tra i partecipanti che hanno ricevuto l'educazione alla salute, il 77 per cento ottenuto punteggi di 10 o meno, con il 51 per cento remissione.

Mentre entrambi i gruppi hanno mostrato un miglioramento nella gravità della depressione, ha detto Lavretsky, che dirige tardo-Life Depressione di UCLA, Stress e benessere programma di ricerca, maggiori riduzioni sono state osservate tra quelli trattati con escitalopram e la partecipazione a tai chi, una forma di esercizio che è abbastanza delicato per gli anziani.

"La depressione può portare a gravi conseguenze, tra cui una maggiore morbilità, disabilità, mortalità e aumento del costo delle cure", ha detto Lavretsky. "Questo studio dimostra che l'aggiunta di un esercizio di mente-corpo come tai chi, che è ampiamente disponibile nella comunità in grado di migliorare i risultati del trattamento della depressione in adulti più anziani, che possono avere anche altre condizioni mediche coesistenti o deterioramento cognitivo.

"Con tai chi," disse, "potremmo essere in grado di trattare queste condizioni senza esporli a ulteriori farmaci."

Altri autori dello studio incluso Lily L. Alstein, Richard E. Olmstead, Linda M. Ercoli, Marquertie Riparetti-Brown, Natalie St. Cyr e Michael R. Irwin, tutti UCLA.

Finanziamento per lo studio è stato fornito dal National Institutes of Health, il Generale centri di ricerca clinica del programma, il Centro di Cousins ​​UCLA presso l'Istituto Semel di Neuroscienze e Human Behavior, e la UCLA Older americani Indipendenza Center.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha