Targeting Nerve Growth Factor Può curare il cancro del fegato, studio suggerisce

Giugno 12, 2016 Admin Salute 0 12
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il fattore di crescita nervosa (NGF), come dice il nome, è un fattore essenziale peptide per la crescita e la differenziazione delle cellule neuronali. Quindi possiamo immaginare che questo fattore di crescita è importante per il sistema nervoso compreso cervello.

Ma un recente rapporto scientifico pubblicato nel numero di ottobre 7 del World Journal of Gastroenterology ci dice un'altra scoperta sorprendente ed eccitante di questo fattore di crescita: NGF è positivamente correlata con il cancro al fegato, il killer No.2 tra tutti i tipi di tumori nel mondo .

Questa ricerca è stata la collaborazione tra scienziati Consiglio Nazionale delle Ricerche di Italia, Marino Hospital di Roma, Regina Elena Cancer Institute a Roma, e l'Università di Roma. Questa proficua collaborazione è stata sotto la guida del dottor Annalucia Serafino, un biologo di talento che ha fatto la sua reputazione ben riconosciuto nella ricerca sul cancro e la ricerca del virus dell'epatite C. Lei è in possesso di una posizione di ricercatore senior nel Consiglio nazionale delle ricerche di Roma, che svolge un ruolo simile a quello del National Institutes of Health degli Stati Uniti.




Con molte belle immagini di immunoistologia, questi scienziati hanno dimostrato che l'NGF e il suo recettore trkANGF sono stati espressi nel fegato dei pazienti turbato con cirrosi epatica e/o carcinoma epatocellulare (HCC), mentre queste due molecole non vengono rilevati nel fegato di persone sane. Per un fattore di crescita di incidere una cella, ci dovrebbe essere il suo specifico recettore espresso sulla superficie della cellula bersaglio. Poiché sia ​​NGF e il suo recettore specifico sono anormalmente espressi nel fegato dei pazienti, NGF sembra essere espressa da cellule epatiche incidere stessi (cosiddetta autocrino) o incidere celle adiacenti (cosiddetta paracrini) in pazienti con cirrosi epatica e/o HCC.

Queste importanti scoperte indicano che NGF svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo della cirrosi epatica e la sua progressione verso HCC. Sulla base di questa scoperta, il targeting del NGF o il suo trkANGF recettore specifico in fegato malato può sopprimere o prevenire lo sviluppo di cirrosi epatica e HCC. Nel prossimo futuro, bioengineers possono essere in grado di progettare un farmaco diretto al fegato per inattivazione NGF o il suo recettore.

La scoperta riportato in questo articolo apre anche la possibilità di utilizzare NGF nella diagnosi precoce di cirrosi epatica e HCC causa della elevata e specifica espressione di questo fattore di crescita nel fegato progressione in cirrosi epatica e/o HCC.

Riferimento: Mondo J Gastroenterol 2007; 13 (37): 4.986-4.995

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha