Targeting sconfitta mentale tra i pazienti affetti da dolore potrebbe prevenire l'ansia e la depressione

Marzo 16, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo studio di Hong Kong pazienti con dolore cronico suggerisce che di targeting sentimenti di sconfitta mentale potrebbe prevenire una grave depressione, l'ansia e l'interferenza con le attività quotidiane.

Il concetto di sconfitta mentale è stata precedentemente associata a disturbo da stress post-traumatico, ma il nuovo studio si applica alla esperienza del dolore cronico.

Sconfitta mentale si verifica quando i pazienti con dolore vedere il loro dolore come un 'nemico', che prende il sopravvento la loro vita e rimuove la propria autonomia e identità.




Lo studio, pubblicato sul Clinical Journal of Pain, ha analizzato tre gruppi di individui che vivono in Hong Kong - le persone con dolore cronico che aveva cercato trattamento specialistico, le persone con dolore cronico che non ha bisogno di cure specialistiche e le persone con dolore acuto.

Gli individui con dolore cronico hanno riportato dolore in una varietà di siti, con la maggioranza in entrambi i gruppi identificare il mal di schiena come denuncia predominante.

I ricercatori hanno monitorato i livelli di sconfitta mentale attraverso quanto i partecipanti hanno concordato con affermazioni come 'a causa del dolore che sentivo distrutto come persona' e 'mi sono sentito umiliato e che stavo perdendo il mio senso di dignità interiore'.

Quando sono stati confrontati i due gruppi di individui con dolore cronico, quelli che cercavano un trattamento specialistico per il loro dolore sono stati trovati ad avere livelli più elevati di sconfitta mentale rispetto a coloro che non hanno bisogno di tale trattamento.

Entrambi i gruppi di dolore cronico avevano livelli più alti di sconfitta mentale rispetto al gruppo di dolore acuto.

Lo studio ha anche scoperto che le persone che avevano un senso di sconfitta mentale a causa del dolore anche riferito elevati livelli di depressione e ansia, nonché una maggiore incidenza del dolore interferire con la loro vita quotidiana.

I risultati dello studio Hong Kong riflette studi precedenti condotti nel Regno Unito, il che suggerisce che la sconfitta mentale è comune tra le culture.

Autore principale dello studio dottor Nicole Tang del Dipartimento di Psicologia presso l'Università di Warwick, ha dichiarato: "La presenza di sconfitta mentale in entrambe le popolazioni occidentali e orientali suggerisce che aspetti dell'impatto psicologico del dolore in senso di sé e dell'identità delle persone vengono condivisi tra confini geografici.

"Sappiamo dal lavoro nel Regno Unito, che la sconfitta mentale è un fattore significativo di differenziazione pazienti cronici che prosperano nonostante il dolore da coloro che sviluppano elevati livelli di stress, depressione e disturbi da dolore nella loro vita di ogni giorno.

"Questi risultati suggeriscono che lo screening precoce per sconfiggere mentale in grado di prevedere se un paziente continuerà a soffrire di grave ansia e depressione.

"Programmi standard di gestione del dolore di gruppo non hanno una componente di trattamento mira il senso di sconfitta mentale.

"L'attuale sviluppo dei servizi di gestione del dolore multidisciplinari a Hong Kong offre l'opportunità di colmare questa lacuna con una vista sul migliorare l'efficacia complessiva del trattamento."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha