Tariffe dell'infanzia grave obesità sono triplicati

Maggio 17, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I tassi di obesità infantile grave sono triplicati negli ultimi 25 anni, mettendo molti bambini a rischio per il diabete e le malattie cardiache, secondo un rapporto in Pediatria accademici da un esperto di obesità all'ospedale Brenner bambini, parte del Wake Forest University Baptist Medical Center.

"I bambini non sono solo diventando obesi, ma diventare gravemente obesi, che incide la loro salute generale", ha detto Joseph Skelton, MD, autore principale e direttore del Brennero FIT (Famiglie di Formazione) Programma. "Questi risultati rafforzano il fatto che il medico a base di programmi per il trattamento dell'obesità sono necessarie in tutti gli Stati Uniti e le compagnie di assicurazione dovrebbero essere incoraggiate a coprire questa cura."

La ricerca è stata pubblicata on-line e apparirà nell'edizione stampa settembre. Skelton e colleghi hanno confrontato i dati del Health and Nutrition Examination Survey nazionale (NHANES). Hanno guardato la prevalenza di obesità e obesità grave in uno studio di popolazione di 12.384 bambini, in rappresentanza di circa 71 milioni di americani bambini dai 2 ai 19 anni.




L'obesità infantile grave è una nuova classificazione per i bambini e descrive quelli con un indice di massa corporea (BMI), che è pari o superiore al 99 ° percentile per età e sesso. Ad esempio, un bambino di 10 anni con un BMI di 24 sarebbe considerato gravemente obesi, Skelton ha detto, mentre in un adulto, che è considerato un normale BMI. Un comitato di esperti convocato dalla American Medical Association, i Centers for Disease Control e il Dipartimento di Salute e Servizi Umani ha proposto la nuova classificazione del 2007.

La ricerca da Skelton e colleghi è il primo del suo genere ad utilizzare la nuova classificazione e dettaglio la gravità del problema. Essi hanno scoperto che la prevalenza di obesità grave triplicato (da 0,8 per cento al 3,8 per cento) nel periodo 1976-80 al 1999-2004. Sulla base dei dati, ci sono 2,7 milioni di bambini negli Stati Uniti che sono considerati gravemente obesi.

Incrementi di obesità grave erano più alti fra i neri ei messicani-americani e tra quelli al di sotto del livello di povertà. Ad esempio, la percentuale di bambini messicani-americani nella categoria gravemente obesi è stata dello 0,9 per cento in 1976-80 e del 5,2 per cento nel 1999-2004.

I ricercatori hanno visto anche l'impatto di obesità grave e ha scoperto che un terzo dei bambini nella categoria gravemente obesi sono stati classificati come aventi la sindrome metabolica, un insieme di fattori di rischio per infarto, ictus e diabete. Questi fattori di rischio includono alto-che i livelli di pressione sanguigna, colesterolo e di insulina normali.

"Questi risultati dimostrano i significativi rischi per la salute di fronte a questo gruppo patologicamente obesi", ha scritto i ricercatori nella loro relazione. "Questo pone esigenze di servizi sanitari e di comunità, soprattutto perché i tassi più elevati sono tra i bambini che sono spesso svantaggiate dal sistema sanitario."

La ricerca è stata sostenuta, in parte, dai National Institutes of Health e la Robert Wood Johnson Foundation.

Co-ricercatori sono stati: Stephen Cook, M.D., M.P.H .; Peggy Auinger, M.S .; Jonathan Klein, M.D., M.P.H .; Università di Rochester Scuola di Medicina e Odontoiatria; e Sarah Barlow, MD, MPH, Baylor College of Medicine.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha