Tattiche nuovi trovati in lotta offesa-difesa con virus dell'epatite C

Maggio 24, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il virus dell'epatite C (HCV) è una tattica precedentemente non superare in astuzia risposte antivirali e sostenere una infezione a lungo termine. Si scopre anche che alcune persone sono geneticamente dotati di un forte contromisura al virus 'tentativo di indebolire l'attacco su di esso.

I dettagli di questi risultati suggeriscono potenziali bersagli per il trattamento di HCV, secondo un gruppo di ricerca guidato dal Dr. Ram Savan, assistente professore di immunologia presso l'Università di Washington. Lo studio è stato pubblicato su Nature Immunology.

HCV infetta più di 150 milioni di persone nel mondo. Il virus è noto per eludere il sistema immunitario del corpo e stabilire un'infezione che può continuare per decenni, nonostante il trattamento. Una infezione durata può danneggiare il fegato, e in alcuni casi produrre cancro al fegato. Infezione da HCV è una delle principali cause di insufficienza epatica che ha richiesto un trapianto d'organo.




Il virus, nascosto in altri tessuti, può tornare nel fegato trapiantato. HCV e il sistema immunitario umano sono impegnati in un duello apparentemente senza fine, cercando di superare gli altri ultima mossa. Diversi meccanismi HCV per sfidare il sistema immunitario del corpo sono già stati scoperti.

Trattamenti attuali sono circa il 70 per cento efficace nel curare l'infezione, Savan detto. I trattamenti consistono triple combinazione di interferone, ribavirina e ad azione diretta agenti antivirali.

Ha aggiunto, tuttavia, che i ceppi resistenti di HCV stanno emergendo nei pazienti trattati con antivirali. Inquietante Inoltre, ha detto, è che alcuni pazienti possono subire quasi un anno di settimane di trattamento - e ancora infetti. Hanno sopportato gli spiacevoli effetti collaterali simil-influenzali del regime con poco beneficio.

Dopo aver osservato che i pazienti di origine asiatica hanno reagito meglio al trattamento HCV rispetto a quelli di origine africana, altri gruppi di ricerca cercato interi genomi umani per identificare gruppi di geni associati alla risposta alla terapia.

Il cromosoma 19, gli scienziati hanno scoperto diversi, una singola lettera modifiche al codice del DNA legate alla risposta al trattamento e la naturale capacità di eliminare l'infezione da HCV.

Queste piccole variazioni genetiche si trovano nei pressi di un'area che codifica per l'interferone-lamda3 (IFNL3), chiamato anche interleuchina-28B. I virus possono innescare cellule del sangue e altre cellule per produrre questa sostanza potente, che viene rilasciato per proteggere contro l'invasione virus.

Il meccanismo di allineamento questa scoperta genetica con clearance di HCV era sfuggente, il gruppo di Savan notato nel loro articolo. Il suo team ha scoperto come la variazione singola lettera nel gene IFNL3 era responsabile per le differenze tra chi poteva e chi non poteva efficacemente chiaro HCV.

Gli individui che portano la variante T (per timidina) avere un esito sfavorevole nella lotta contro HCV, mentre coloro che portano il G (per guanosina) variante hanno un esito favorevole.

I loro dati hanno mostrato che l'HCV possa indurre le cellule del fegato per indirizzare le attività del gene IFNL3 con due microRNA. MicroRNAs sono silenziatori: Si fermano i messaggeri che trasmettono informazioni per produrre una proteina da un gene, in questo caso la produzione del interferone antivirale lambda-3.

Questi due microRNA particolari sono generalmente spenti nelle cellule epatiche, fino HCV li costringe ad agire per suo conto. Normalmente, questi cosiddetti myomiRs sono associati con i geni-miosina codifica nel muscolo scheletrico e cardiaco.

"Questa è una strategia precedentemente sconosciuto con cui HCV elude il sistema immunitario e suggerisce che questi microRNA potrebbero essere bersagli terapeutici per il ripristino della risposta antivirale di accoglienza," hanno scritto i ricercatori nel loro articolo. Aggiungere il supporto a questo suggerimento è l'osservazione dei ricercatori che i microRNA cattivi azione in questione non potevano atterrare su e reprimere interferone lambda-3, se l'host effettuata la favorevole variante "G".

In questi casi, l'host è in grado di sfuggire regolazione negativa da HCV, i ricercatori hanno osservato. Savan sottolineato che questa particolare variante di fuga è stato trovato solo negli esseri umani, e non in altri primati. Ha detto che non è ancora noto se la variante G sorto negli esseri umani come risposta alla pressione selettiva da infezione da HCV.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha