Tecnica Neuroimaging cattura effetto devastante di cocaina sul cervello il flusso sanguigno

Maggio 30, 2016 Admin Salute 0 10
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'ictus è una delle più gravi rischi medici di abuso di cocaina. Flusso ematico cerebrale (CBF) è interrotta a causa degli effetti vasoattivi di cocaina, e la ricerca ha dimostrato che il processo contribuisce a ictus nei consumatori di cocaina. Un trattamento efficace deve ancora essere scoperto a causa della minima conoscenza sui meccanismi sottostanti che causano i cambiamenti cerebrovascolari derivanti da abuso di cocaina. Metodi di neuroimaging attuali che potrebbero rivelare indizi meccanismi di base che causano cocaina indotta CBF limitato, come la risonanza magnetica e la tomografia computerizzata angiografia, sono di portata limitata. La tecnica di neuroimaging della squadra Stony Brook offre un metodo promettente per studiare cambiamenti strutturali nelle piccole reti neurovascolari del cervello che può essere implicato in ictus.

In "microischemia corticale indotta dalla cocaina nel cervello dei roditori: implicazioni cliniche", i ricercatori hanno scoperto che la cocaina somministrato in dosi equivalenti a quelle normalmente adottate da coloro che abusano causato costrizione dei vasi sanguigni che hanno inibito CBF per periodi variabili. Arterie cerebrali, vene, e anche capillari, i piccoli vasi, sono stati colpiti da dosi. CBF era marcatamente diminuita ad appena due-tre minuti dopo somministrazione del farmaco. In alcuni vasi, una diminuzione CBF raggiunto il 70 per cento. Il tempo di recupero per le navi varia. Cocaina interrotto CBF in alcuni rami arteriolari per più di 45 minuti. Questo effetto è diventato più pronunciato dopo somministrazione di cocaina ripetute.




"Il nostro studio ha rivelato evidenza di cocaina indotta cerebrali cambiamenti microischemic in più modelli sperimentali, e siamo stati in grado di chiarezza dell'immagine effetti di processo e vasoattivi a livello microvascolare," ha detto il Principal Investigator Yingtian Pan, PhD, Professore, Dipartimento di Ingegneria Biomedica , Stony Brook University. "Questi cambiamenti clinici mettano a rischio l'apporto di ossigeno al tessuto cerebrale che lo rende vulnerabile all'ischemia e alla morte neuronale."

Lo studio riflette la ricerca in collaborazione del dottor Pan e Co-Principal Investigator Dr. Congwu Du, Professore Associato, Dipartimento di Ingegneria Biomedica presso Stony Brook University, e il Dr. Nora D. Volkow, MD, direttore del National Institutes of Health di ( NIH) National Institute on Drug Abuse. Essi sottolineano che i tipi di cocaina indotta cambiamenti microischemic che si sono verificati nel modello cervello sono probabilmente un collaboratore di effetti neurotossici, e potrebbero essere alla base alcune delle complicazioni neurologiche comunemente sperimentati da cocaina. Questi includono vari cambiamenti sensoriali, paralisi facciale, intorpidimento, e parziale paralisi totale e irreversibile.

Altre studio co-autori di Stony Brook Ingegneria Biomedica studenti laureati H. Ren, Z. Yuan, e il personale di ricerca K. Park.

La ricerca è stata sostenuta, in parte, da sovvenzioni NIH e l'Istituto nazionale su abuso di alcool e l'alcolismo Intramural Research Program.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha