Tendenza all'obesità comincia con pre-scolare, studio canadese rileva

Maggio 12, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Quando si tratta di capire dove le tendenze a sovrappeso e obesità si sviluppano, si deve iniziare con la molto giovane, dice John Spence, uno scienziato del comportamento presso la Facoltà di Educazione Fisica e Ricreazione presso l'Università di Alberta.

La sua ricerca, la prima del suo genere a guardare i bambini nordamericani e pubblicato sull'International Journal of Pediatric Obesity, ha esaminato quattro e evasione ed approccio comportamenti cinque anni 'al cibo e il loro rapporto con il peso corporeo.

Che cosa ha trovato può aiutare a sbloccare le cause di obesità e che cosa possiamo fare per evitare una condizione in Canada, dove, in modo allarmante, il 26 per cento di 2 a 17 anni di età sono in sovrappeso o obesi.




Spence e il suo team hanno reclutato 1.730 bambini canadesi nello studio - un equilibrato mix di ragazzi e ragazze, e quattro e cinque anni - attraverso le cliniche di immunizzazione 2005-2007 quando sono venuti per le loro vaccinazioni pre-scuola. I bambini sono stati classificati in base al corpo dello stato di peso e genitori chiesto per completare le Children UK-sviluppati da Eating Behaviour Questionnaire (CEBQ), che è stato utilizzato in studi europei per stabilire il rapporto tra i comportamenti alimentari e il peso corporeo nei bambini.

I genitori hanno dato una lista di dichiarazioni relative al modo in cui il loro bambino ha risposto al cibo, per esempio, "Mio figlio ama il cibo," o "Il mio bambino mangia di più quando preoccupato" e ha chiesto se e in quale misura si è verificato il comportamento.

I risultati dello studio di due anni sono stati in linea con quanto Spence aveva anticipato. Ha trovato differenze significative tra i bambini in diversi gruppi di stato di peso per i prodotti alimentari, la reattività emotiva eccesso di cibo, piacere del cibo, sazietà reattività, lentezza nel mangiare, e il cibo pignoleria.

"Non sembra che i bambini, non a caso, che stanno dimostrando comportamenti approccio al cibo (mangiare quando turbato, o mangiare quando annoiato, per esempio) stanno per essere più in sovrappeso, mentre i bambini che manifestano comportamenti di evitamento (come mangiare troppo esigenti o lento ) hanno maggiori probabilità di essere sottopeso Ma la questione ora è:.? come fanno i bambini a sviluppare queste tendenze di avvicinamento o evitamento al cibo " dice Spence.

"Questo modello suggerisce che in una certa misura questo è influenzato dall'ambiente domestico, dove i genitori possono essere figli gratificante per alcuni tipi di comportamenti. Si suggerisce che vi è una certa dinamica in casa che sta portando i bambini ad essere più l'approccio o evitante in relazione agli alimenti. "

Spence dice che i risultati, che mostrano evidenti relazioni lineari attraverso i gruppi di peso corporeo, di buon auspicio per la sua ricerca di follow-up, ora in corso.

"Se stiamo assistendo associazioni tra cui i bambini vivono e giocare, se ci sono associazioni tra l'ambiente e lo stato di peso del bambino, allora dobbiamo cercare di capire come questo ambiente influenza che bambino", dice Spence.

"E 'l'esposizione al cibo, la prevenzione o la promozione di attività fisica? E' il modo in cui interagiscono con il loro cibo, come plasmato da loro ambiente? Questo è più di una variabile di famiglia di quanto ci si aspetterebbe, quindi è il bambino di essere premiato o punito in relazione al loro cibo e che quindi legato al loro status di peso? C'è l'educazione possiamo essere fornendo ai genitori?

"Questi hanno implicazioni potenziali di intervento perché, se siamo in grado di identificare questo e capire quali sono le cause dei comportamenti di avvicinamento e di evitamento sono, siamo in grado di individuare ciò che possiamo intervenire su."

Spence ha iniziato uno studio longitudinale che segue i bambini dello studio originale che ora sono sette e otto anni di età. Questa volta i ricercatori sondare più a fondo e con fiducia sapendo che il loro lavoro è fondata su una solida base di risultati coerenti con studi europei che hanno utilizzato il CBEQ per stabilire queste associazioni tra i comportamenti alimentari e il peso corporeo.

"Ora saremo situando (la nostra ricerca) in un quadro più ampio con più variabili e noi cercheremo di vedere come alcuni di questi lavorano insieme", dice Spence. "Cercheremo di vedere se, nei bambini che sono più l'approccio orientato al cibo, stiamo vedendo più cibo consumato e stanno consumando alcuni dei cibi 'cattivi'."

Spence dice che si aspetta i governi ad intervenire con politiche di una volta i ricercatori sanno di più. "Ora che abbiamo stabilito le associazioni, abbiamo bisogno di sapere come cambiare le cose, e se vogliamo cambiare le cose, come possiamo attuare quelle politiche, e influenzano le popolazioni."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha