Terapia farmacologica potenziale per la retinopatia diabetica in fase di studio

Maggio 16, 2016 Admin Salute 0 11
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Capacità sorprendente Uno di droga per ripristinare la salute della retina negli occhi dei topi diabetici deve ai ricercatori che vogliono saperne di più su come funziona e se può fare lo stesso per le persone.

"Vogliamo sapere se questo farmaco ha il potenziale per bloccare la devastazione visivo che può verificarsi con diabete", ha detto il dottor Sylvia Smith, biologo cellulare della retina e co-direttore del Discovery Institute Vision presso il Medical College of Georgia. "Questo significa che abbiamo bisogno di sapere di più su come e quando è efficace."

Retinopatia diabetica, la causa principale di cecità in età lavorativa americani, dovuta alla distruzione della retina, uno strato sottile alla parte posteriore del bulbo oculare che converte luci in segnali che il cervello può interpretare come immagini. La retina, che si occupa di assalti giornalieri da sole e altre forze esterne, sta lentamente ferito dai livelli elevati di glucosio di diabete poi ulteriormente ferito quando si cresce più vasi sanguigni nel tentativo di ottenere più sangue e ossigeno alle cellule morenti.




Almeno nella fase iniziale del diabete nei topi, i ricercatori MCG sembrano aver interrotto la prima ondata di distruzione delle cellule con il farmaco (+) - pentazocina - nota per il suo potere antidolorifico - riducendo lo stress cellulare. Un nuovo 1,5 milioni dollari sovvenzione da parte del National Eye Institute consentirà agli scienziati di testare la loro teoria dello stress cellulare e compilare pezzi su come e quando funziona il farmaco mancante.

Smith ei suoi colleghi hanno dimostrato che lo stress ossidativo, che si ritiene essere un giocatore chiave nel danno cellulare derivante da diabete, aumenta il legame di recettori sigma a BiP, una proteina dello stress. Recettori Sigma si credono per aiutare le cellule far fronte allo stress.

Mentre alcuni risultati dell'unione sono chiare, è chiaro che nei topi, (+) - pentazocina riduce legame tra i due per un più usuale, livello non sollecitato e ripristina la retina tipicamente ben stratificato a uno stato più sana. Smith definito il risultato "fenomenale" quando è stato pubblicato in Investigative Ophthalmology & Visual Science nel 2008. Infatti, la successiva ricerca ha dimostrato, (+) - pentazocina migliora l'aspetto della retina multistrato in un topo sano.

"Sappiamo (+) - pentazocina si lega ai recettori sigma, ma una delle cose che non sappiamo è se i blocchi vincolanti o promuove l'azione del recettore sigma", ha detto Smith. Lavorare con il Dr. Eric Zorilla al The Scripps Research Institute in California, Smith ha ora topi con recettori sigma cancellati che aiuteranno il suo meglio a determinare il loro ruolo e come (+) - interviene pentazocina.

Dr. Alan Saul, MCG elettrofisiologo abile nel misurare la risposta della retina alla luce, sta aiutando il suo obiettivo di misurare l'impatto sulla visione del mouse. Proprio come un EEG misura l'attività elettrica del cervello, Saul, un docente del Dipartimento MCG of Ophthalmology, aiuta misurare la risposta elettrica della retina - che è parte del cervello - alla luce come una prova di visione obiettivo accompagnare la tabella di visione più comune.

Senza una tabella di visione del mouse, è difficile essere certi che una retina più bello si traduce in una migliore visione, ha detto Smith. Infatti, Saul ha visto andare in entrambi i modi in pazienti: un esame dell'occhio indica buona visione mentre il test retinica mostra diverso, e viceversa. "Sei sorpreso un sacco di tempo", ha detto Saul. In realtà, si sta iniziando a trovare alcune sorprese in topi con un problema relativo. Il diabete raddoppia essenzialmente il rischio glaucoma e come topi con glaucoma raggiungere l'equivalente di i 20 ei 30 anni in anni umani. Esami elettrici di Saul mostrano i primi cambiamenti nella loro nervi ottici - che si estendono dalla retina al cervello - anche se sembrano normale esame microscopico.

Per aiutare a colmare le lacune di conoscenza, gli scienziati stanno inducendo il diabete nei topi mancanti recettori sigma, confrontandole con topi sani e applicando fattori di stress non diabetici per i fori del recettore sigma. Sospettano che altri fattori di stress, tra cui l'età, provocano anche danni alla retina.

Reti includono la determinazione se aspetto retina migliora come risultato dell'interazione tra i recettori sigma e (+) - pentazocina e conseguente riduzione dello stress cellulare. Per aiutare ad esplorare il potenziale terapeutico, vogliono anche vedere se il farmaco è efficace se dato in seguito nel processo della malattia. Nei loro studi precedenti, il farmaco è stato dato subito dopo i topi sono diventati diabetici, una fase difficile della diagnosi per la maggior parte dei diabetici umani.

"Se siamo in grado di ottenere le risposte a queste domande sapremo meglio se (+) - pentazocina ha il potenziale per aiutare i pazienti, che è il nostro obiettivo finale", ha detto Smith.

Per aiutare a prevenire la progressione della retinopatia diabetica, i pazienti sono invitati a controllare i livelli di glucosio e di colesterolo e la pressione sanguigna. Il trattamento laser può aiutare a distruggere i vasi sanguigni eccessivi che ostacolano la visione e ridurre il gonfiore, spesso associato con la condizione.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha