Terapia genica Sostituisce Protein Critical Nel modello animale di spesso fatale Lung-Liver Disease

Maggio 9, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Con Melanie Fridl Ross

GAINESVILLE, Fla .--- Utilizzando uno strumento sempre più promettente dal loro terapia genica arsenale, gli scienziati hanno colpito in un modo innovativo per sostituire una proteina cruciale che protegge i polmoni dall'azione distruttiva di una malattia polmonare di fegato, spesso fatale, Università di ricercatori della Florida riportano negli Atti della National Academy of Science.




L'approccio si avvale di un virus modificato per incorporare la proteina mancante nelle persone con deficit di alfa-1-antitripsina, che provoca enfisema precoce e grave malattia del fegato. UF scienziati hanno iniettato in tessuto muscolare nei topi, il controllo per vedere se la proteina sarebbe secreta nel flusso sanguigno.

Non solo il metodo di lavoro, ma per la prima volta i ricercatori sono stati in grado di generare livelli della proteina abbastanza alto per essere terapeutica nell'uomo - un importante passo avanti. Inoltre, i risultati sono stati sostenuti per più di quattro mesi con una singola iniezione.

Precedenti tentativi di terapia genica sono stati ostacolati dall'incapacità scienziati di raggiungere livelli di proteina nel sangue abbastanza alto per essere utile e per il tempo necessario.

"La cosa di alfa-1 che lo rende un bersaglio potenzialmente difficile per la terapia genica è che i livelli molto elevati di siero sono necessari per prevenire lo sviluppo di enfisema," ha detto il dottor Terry Flotte, professore associato di pediatria, genetica molecolare e microbiologia e co-direttore del Centro di Terapia Genica presso la Facolta 'di Medicina UF. "Il grande anticipo quello che abbiamo fatto è che siamo stati in grado di raggiungere un livello in circolo nel sangue che sarebbe terapeutica nell'uomo E 'molto promettente per la terapia -.. È essenzialmente tutto il necessario per la prova del concetto"

Considerata la seconda malattia genetica più-comune tra i caucasici, A1AD colpisce circa 100.000 americani. Uno in 50 porta il gene per esso. Alpha-1-antitripsina è prodotta dal fegato e protegge i polmoni da lesioni da un enzima comune che combatte i batteri normalmente e pulisce tessuto polmonare morti. Una persona con A1AD non genera abbastanza della proteina per proteggere adeguatamente i polmoni, ei risultati danni permanenti e irreversibili.

Scoperto nel 1963, A1AD viene spesso scambiato per l'asma o broncopneumopatia cronica ostruttiva. Gli individui spesso non vengono diagnosticati fino a quando sono nella loro metà a fine anni '30, dopo gravi danni ai polmoni ha causato profonda disabilità. L'età mediana di sopravvivenza è di 54.

Attuale trattamento per A1AD include evitando l'esposizione al fumo di sigaretta e iniezioni settimanali di alfa-1-antitripsina. La terapia genica potrebbe un giorno sostituire la necessità di colpi settimanali per le persone che combattono la malattia.

"I pazienti di sostituzione delle proteine ​​richiedono iniezioni IV settimanali, che sono molto costosi e doloroso - alcune persone non lo farà", ha detto Flotte. "Inoltre, c'è stata una quantità limitata di proteina. Se funziona a quei livelli negli esseri umani, questo ha il potenziale per prendere il posto di sostituzione delle proteine."

Il passo successivo, UF ricercatori dicono, è quello di testare l'approccio in animali più grandi, e, eventualmente, negli esseri umani, per confermare le dosi necessarie.

"Il vantaggio di lavorare su una malattia come deficit di alfa-1-antitripsina è che possiamo misurare il livello nel sangue della proteina e di sapere esattamente quanto siamo vicini a raggiungere l'effetto terapeutico. Ciò è in contrasto con una malattia come la fibrosi cistica , dove in realtà non sappiamo quanto basta, almeno non con certezza ", ha detto Flotte.

I risultati della ricerca, che è stato finanziato dal National Institutes of Health, potrebbe essere un segno premonitore per il trattamento di altre malattie genetiche.

"Questo è anche un approccio che è generalizzabile ad altre malattie in cui la sostituzione di una proteina nel siero è efficace", ha detto Flotte. "Si potrebbe immaginare qualsiasi di una serie di altri disturbi, come l'emofilia per esempio, in cui se si potesse ottenere risultati simili sarebbe terapeutico.

"In effetti, l'alfa-1-antitripsina è richiesto a livelli sierici molto più alti rispetto a qualsiasi delle altre carenze genetiche che sono trattabili con la sostituzione delle proteine ​​per via endovenosa. Pertanto, il fatto che siamo in grado di raggiungere livelli terapeutici in questa malattia fa ben sperare per l'impostazione generale di utilizzare vettori virali adeno-associati nel muscolo. "

Il concetto di utilizzare il virus nel muscolo di secernere proteine ​​nel sangue è stato sviluppato da UF cardiologo pediatrico Barry Byrne a pochi anni fa. UF è sede di un programma di ricerca in erba A1AD che sarà caratterizzato da un laboratorio di base di scienza incentrato sui meccanismi molecolari del disordine, una unità di ricerca clinica rivolta verso lo sviluppo di nuove terapie, e un laboratorio diagnostico. Un vantaggio aggiunto: una banca dei tessuti si magazzino polmone e campioni di tessuto di fegato e di plasma e siero di individui con la malattia.

----------------------------------------

Notizie recenti comunicati UF Health Science Center sono disponibili anche onthe UF Health Science Center Ufficio della Pubblica Informazione home page: http://www.vpha.health.ufl.edu/hscc/index.html

Il tema/Lista esperti UF Health Science Center: http://www.health.ufl.edu/hscc/experts.html

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha