Terapie del Cancro ridefinito per ridurre eventuali danni ai nervi

Marzo 12, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Mentre trattamenti radioterapici forniscono dosi precise di raggi X ad alta energia per fermare le cellule tumorali di diffondersi o per ridurre i tumori, gli oncologi sono sempre più preoccupati per l'esposizione involontaria durante cancro della testa e del collo trattamenti a nervi responsabili della mobilità superiore del corpo.

Per ridurre la possibilità di danni permanenti ai nervi, i ricercatori UC Davis Cancer Center hanno preso l'iniziativa di istituire nuove linee guida di trattamento per i medici a livello nazionale.

Il team, guidato da Allen Chen, assistente professore di radiazione oncologia, ha notato una tendenza dopo il trattamento per i tumori della tonsille, della lingua, della gola, e di altri organi della testa e del collo: Un certo numero di pazienti ha riferito problemi di debolezza e sensazione corso in collo, spalle e braccia. Chen riconosciuto che questi sintomi potrebbero essere attribuiti a lesioni dei nervi del plesso brachiale, che iniziano nella parte posteriore del collo e si estendono dietro la clavicola e giù alla mano. , Tuttavia, non esistono norme specifiche per fornire trattamenti radioterapici e di evitare questa struttura corporea critica.




"La radiazione è un trattamento indispensabile per la maggior parte dei tumori della testa e del collo, e le attuali tecnologie rendono possibile per noi rivolgiamo con successo quei tumori", ha detto Chen. "L'esposizione ad altri tessuti è inevitabile e in genere non considerate gravi o di lunga durata. Ma il danno del plesso brachiale può essere permanente e debilitante, così abbiamo deciso di sviluppare linee guida di trattamento per ridurre l'esposizione alle radiazioni di questi nervi."

Come risultato, Chen ei suoi colleghi hanno stabilito le tecniche step-by-step per identificare il complesso del plesso brachiale con anatomici "messaggi banco" comuni che sono facilmente visibili con scansioni di tomografia computerizzata comunemente utilizzati per la pianificazione del trattamento. Ha poi disegnato i contorni di consegna per i trattamenti di radioterapia ad intensità modulata per evitare quelle zone, e testato le linee guida su 10 pazienti con una varietà di testa e del collo.

Risultati dello studio mostrano che le linee guida, che sono pubblicati nel numero di dicembre 2008 del Journal of Radiation Oncology, Biologia e Fisiologia, possono essere utilizzati per valutare le dosi di radiazioni esatte consegnate al plesso brachiale e ridurre potenzialmente esposizioni verso livelli che soddisfano gli standard medici attuali. I pazienti nello studio continueranno ad essere monitorati per sintomi di mobilità superiore del corpo e per determinare se i loro trattamenti di radiazione sono stati efficaci come quelli consegnati prima delle nuove linee guida.

Chen prossimo perfezionare le linee guida per i pazienti le cui anatomie sono distinti a causa di trattamenti medici o che possono avere alternative vie del plesso brachiale. Per alcune persone, per esempio, questi nervi iniziano in un punto leggermente inferiore o superiore nel collo.

"Non tutti i pazienti hanno le stesse strutture del corpo, e aggiungeremo le raccomandazioni per tenere conto di tali differenze", ha detto Chen. "I nostri obiettivi sono di ridurre l'impatto di trattamenti per il cancro, per quanto possibile, e noi siamo impegnati ad assumere un ruolo di leadership nel fare in modo che i trattamenti di radiazione per il cancro sono sicuro, efficace e confortevole possibile."

Altri ricercatori dello studio sono stati William Hall, Michael Guiou, Samir Narayan, Arthur Dublino, Srinivisan Vijayakumar e James Purdy di UC Davis; e Nancy Lee Memorial Sloan-Kettering Cancer Center.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha