Terapie di riabilitazione può portare a recupero da sindrome da stanchezza cronica

Aprile 17, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La ricerca condotta da Queen Mary, University of London, ha dimostrato che il recupero da sindrome da stanchezza cronica (CFS) è possibile per alcuni pazienti, e ha identificato due trattamenti più probabilità di condurre al recupero.

Gli ultimi risultati dello studio PACE * dimostrano che la terapia cognitivo-comportamentale (CBT) e classificato danza terapia (GET), come supplementi alle cure mediche specialistiche, aumentano le probabilità di recupero da CFS triplice rispetto ad altri trattamenti studiati. Il processo, svolto in collaborazione con i ricercatori del King College di Londra, l'Università di Oxford e del Medical Research Council (MRC), è pubblicato oggi in Psychological Medicine.

CFS è a lungo termine e condizione debilitante che colpisce circa 250.000 persone nel Regno Unito. I sintomi includono profonda stanchezza fisica e mentale (tipicamente aggravata da sforzo), dolori muscolari e articolari, disturbi del sonno e sia problemi di concentrazione e di memoria. I ricercatori hanno studiato 640 partecipanti con CFS che sono stati randomizzati in uno dei quattro gruppi di trattamento:




  • Cure mediche specialistiche (SMC) da solo;
  • SMC più terapia di stimolazione adattiva (APT);
  • SMC più terapia cognitivo-comportamentale (CBT);
  • SMC più terapie di esercizi graduali (GET)

Prove per il recupero è stato valutato un anno dopo i partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a trattamenti.

Risultati pubblicati precedenti hanno dimostrato che sia CBT e GET ha portato a una maggiore riduzione nei sintomi e la disabilità sia di apt o SMC. In questa analisi i ricercatori hanno fatto un passo ulteriore e ha esaminato il numero di pazienti hanno recuperato dalla loro malattia dopo questi trattamenti. I pazienti sono stati classificati come recuperati se hanno incontrato più diversi criteri per la salute che sono stati inizialmente utilizzati per definire l'ammissibilità per il processo. Tra questi non soffrono di affaticamento significativo o disabilità fisica, e non soddisfano i criteri diagnostici per la CFS. I pazienti presentavano anche un punteggio a se stessi come "molto" o "molto meglio" in loro salute generale.

I risultati hanno mostrato che coloro che hanno ricevuto CBT o GET, oltre a SMC, erano tre volte più probabilità di soddisfare i criteri per il recupero di quelli trattati solo o in combinazione con SMC APT. Nel complesso il 22 per cento di coloro che hanno ricevuto o CBT o GET, oltre a SMC, ha incontrato i criteri per il recupero, rispetto a otto per cento dopo APT oltre a SMC, e sette per cento dopo solo SMC. C'erano modelli simili di recupero però CFS è stato definito, compresi coloro che sono stati diagnosticati come aventi encefalomielite mialgica (ME), ritenuto da alcuni di essere lo stesso di CFS e da altri come essere diversi.

Peter White, professore di Medicina psicologica a Barts e London School di Medicina e Odontoiatria, parte della regina Mary, è stato il co-investigatore principale principale dello studio PACE e co-autore di ultima carta.

Il professor Bianco ha detto: "Questa è una buona notizia e dimostra che il recupero da questa condizione debilitante è possibile che alcuni pazienti Ora dobbiamo andare oltre per capire il motivo per cui solo una parte relativamente piccola percentuale di pazienti recupero, che mostra quanto questa condizione varia tra gli individui. , un trattamento è improbabile che funzioni per tutti.

"Alcune persone possono mettere in discussione l'uso del termine 'recupero', e come definire quando un paziente è 'recuperata' stata una questione chiave che abbiamo dovuto affrontare. Abbiamo incentrato sul recupero dall'attuale episodio della malattia e utilizzato diverse misure di entrambi i sintomi e disabilità per darci il quadro più completo possibile. Sono necessarie ulteriori analisi per vedere se il recupero è sostenuta nel lungo termine ".

Il professor Michael Sharpe, Università di Oxford co-investigatore principale dello studio PACE e co-autore della più recente carta, ha detto: "I trattamenti riabilitativi di CBT e GET per la CFS sono stati controversi L'analisi dei dati di prova PACE mostra che non. solo essi raggiungono il miglioramento della maggioranza, ma che possono anche portare al recupero in una consistente minoranza. "

Professor Trudie Chalder da Istituto di Psichiatria King College di Londra, ha detto:. "Il fatto che le persone possono recuperare da sindrome da stanchezza cronica è una notizia eccellente Gli operatori sanitari possono essere più fiduciosi nel condividere questa possibilità con i pazienti, molti dei quali sono comprensibilmente preoccupati per la loro futuro. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha