Test diagnostici per Malaria Sottoutilizzate In Zambia

Maggio 9, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Nonostante il miglioramento della capacità di diagnosticare la malaria, i test diagnostici sono spesso sottoutilizzate in Zambia, e pazienti con risultati negativi sono spesso prescritti farmaci anti-malaria, secondo uno studio nel numero di maggio 23/30 di JAMA, un problema sul tema malaria.

La recente introduzione della terapia efficace ma costoso combinazione artemisinina-based (un tipo di farmaco) per la malaria in Africa ha portato ad un rinnovato interesse per migliorare l'accuratezza della diagnosi. L'uso di test diagnostici rapidi antigene-rilevamento (RDTs) è stata proposta come un approccio per la riduzione overtreatment di malaria. Il metodo più usato per confermare una diagnosi di malaria è la microscopia, in base alle informazioni in questo articolo.

Davidson H. Hamer, MD, della Boston University School of Public Health, Boston, e colleghi del Ministero della Salute dello Zambia, il Kenya Medical Research Institute e dell'Università di Oxford, ha valutato l'associazione tra uso di microscopia e RDT e la prescrizione di antimalarici in Zambia. I ricercatori hanno condotto un sondaggio, effettuata tra marzo e maggio 2006, di 104 governo e di missione strutture sanitarie in quattro distretti in Zambia. Ad ogni struttura, i dati sono stati raccolti nel corso di una giornata di lavoro su pazienti ambulatoriali malati trattati presso l'impianto.




Un'indagine attrezzature nei quattro distretti ha rivelato che il 17 per cento delle 104 strutture sanitarie aveva microscopia funzionale; Il 63 per cento aveva RDTs. Nel complesso, il 73 per cento delle strutture sanitarie ha avuto almeno 1 tipo di diagnostica malaria disponibile.

Dei 1.717 pazienti (di ogni età) con febbre (sospetta malaria), 27,8 per cento trattati in strutture sanitarie con diagnosi di malaria sono stati testati e 44,6 per cento ha avuto risultati positivi. Tra i pazienti con risultati striscio di sangue negativi, il 58,4 per cento sono stati prescritti un antimalarici, così come lo erano il 35,5 per cento di quelli con un risultato negativo RDT. La maggior parte dei pazienti con febbre (72,6 per cento) non avevano alcuna procedura diagnostica eseguita. Antimalarici sono stati prescritti al 66 per cento di questi pazienti. Circa la metà di questo gruppo ha ricevuto artemether-lumefantrina (una terapia combinata a base di artemisinina).

In strutture con artemether-lumefantrina in azione, questo antimalarico stato prescritto ad una grande percentuale di pazienti con febbre con un risultato positivo test diagnostico, ma anche ad alcuni con un risultato negativo test diagnostico (striscio di sangue, il 30,4 per cento, RDT, 26,7 per cento) .

"RDTs sono stati proposti come un approccio conveniente per ridurre overtreatment di malaria; in pratica attuale in Zambia, tuttavia, il loro utilizzo non sarà raggiungere questo obiettivo," scrivono gli autori.

"Dato il diffuso aumento della terapia di combinazione a base di artemisinina in Africa sub-sahariana per la gestione della malaria non complicata, vi è la necessità di limitare l'uso improprio di queste costose nuove combinazioni. Il corpo crescente di prove che una parte consistente di pazienti febbrili non lo fanno hanno la malaria, soprattutto in bassa a moderata zone di trasmissione, sottolinea la necessità di educare la salute personale del centro per l'uso razionale della terapia di combinazione a base di artemisinina, che richiederà il rafforzamento della disponibilità di diagnosi della malaria e di migliorare le misure di controllo della qualità in modo che i fornitori di assistenza sanitaria sarà avere fiducia nei risultati del test ".

"Il programma di formazione di RST in Zambia ha bisogno di essere ristrutturato in modo tale che i tirocinanti vengono forniti con chiare istruzioni su come rispondere a un test negativo. Senza prendere questi passaggi, potremmo rapidamente confrontarci con diffusa resistenza del P falciparum di combinazione a base di artemisinina la terapia, e la durata di vita di queste nuove terapie altamente efficaci saranno ridotti, "concludono gli autori.

JAMA. 2007; 297: 2227-2231. .

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha