Test genetico individua piccole ma letali tumori polmonari

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un test genetico romanzo può aiutare a identificare le piccole ma aggressive tumori polmonari associate alla scarsa sopravvivenza, secondo uno studio pubblicato 29 Gennaio al 49 ° Meeting Annuale della Società di Chirurgia Toracica presso il Los Angeles Convention Center.

Punti chiave

• Nuovo test in grado di identificare il cancro ai polmoni molto aggressivo in una fase molto precoce.




• I risultati dei test possono informare meglio il trattamento di chemioterapia per i pazienti con tumori aggressivi.

• Nuove linee guida di screening polmonare porterà all'identificazione di molti pazienti con tumori di piccole dimensioni che possono trarre beneficio da questa prova.

"L'utilizzo di questo test ci dà la possibilità di offrire una prognosi del cancro personalizzato per i pazienti con cancro del polmone", ha detto Johannes Kratz, MD, della University of California, San Francisco, che, con i colleghi in California e Cina, ha condotto uno studio di validazione internazionale del test genetico nuovo disponibile in piccoli tumori che possono essere rilevati dai nuovi cancro del polmone tomografia computerizzata (CT) le linee guida di screening.

I ricercatori hanno studiato 269 pazienti che hanno subito un intervento chirurgico al polmone per rimuovere aggressivi, non a piccole cellule del polmone tumori che erano inferiori a 2 cm. Tumori aggressivi di solito formano, crescono e si diffondono rapidamente, ma di tesi tumori non avevano ancora diffuso ai linfonodi.

I ricercatori hanno trovato tassi di sopravvivenza post-chirurgiche complessive del 83%, 69%, e il 52% nei gruppi basso, intermedio e alto rischio, rispettivamente. Risultati simili sono stati trovati in analisi tumori di dimensioni inferiori a 1 cm.

"Poiché il numero di resezioni di questi tumori del polmone a piccole, sub-due centimetri è certo di aumentare rapidamente con l'adozione di nuove linee guida di screening del cancro del polmone, un metodo per identificare questi pazienti ad alto rischio diventa di vitale importanza", ha detto il dottor Kratz.

La diagnosi precoce di tumori del polmone, attraverso lo screening CT a basso dosaggio, in combinazione con un test affidabile in grado di identificare i tumori altamente aggressivi che beneficiano di trattamenti personalizzati, contribuirà a diminuire il tasso di mortalità per cancro al polmone - il cancro killer leader di uomini e donne nella Stati Uniti, secondo l'American Cancer Society.

"Abbiamo conosciuto per un certo numero di anni, che i pazienti con tumori aggressivi fase iniziale del polmone individuati dai test prognostici molecolari beneficiare di una terapia aggiuntiva," il Dott Kratz aggiunto.

Dr. Kratz prevede che l'affidabilità del test in questo studio per identificare i pazienti con piccoli tumori polmonari che hanno tumori molto aggressivi aiuteranno a massimizzare i benefici della diagnosi precoce attraverso lo screening CT a basso dosaggio.

"Al contrario di simile in scena tumori al seno che hanno tassi di sopravvivenza a 5 anni fino al 99%, molti di questi piccoli tumori del polmone che saranno rilevati tramite screening per il cancro al polmone sono mortali", ha detto il dottor Kratz. "Questi tumori polmonari altamente aggressivi probabilmente già metastatizzato a livello microscopico, che non possono essere identificati utilizzando la più recente tecnologia diagnostica o tecniche di campionamento invasive."

Nuovo test Offerte Speranza

Dr. Kratz ha aggiunto che il nuovo test genetico fornirà speranza per alcuni pazienti. "Immaginate di ricevere le notizie dal proprio medico che, nonostante l'intervento chirurgico per il vostro piccolo cancro del polmone 1 centimetro, avete ancora una probabilità del 25% di morire nei prossimi 5 anni. Ora, invece di raccontare questi pazienti abbiamo niente di più per loro, abbiamo può offrire questo test che individua in modo affidabile se hanno tumori molto aggressivi ", ha detto.

"Questo nuovo test genetico è immediatamente disponibile per i medici attraverso un laboratorio di analisi CLIA approvato, ed è uno strumento che i pazienti possono chiedere ai loro medici circa - non in futuro - oggi", ha detto il dottor Kratz.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha