Test molecolare in grado di prevedere sia il rischio cancro al seno ricorrenza e che potranno beneficiare di chemioterapia

Giugno 7, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un nuovo test in grado di prevedere sia il rischio di recidiva di cancro al seno e può identificare le donne che beneficeranno maggiormente di chemioterapia, secondo la ricerca sostenuto dal National Cancer Institute (NCI), parte del National Institutes of Health, ed eseguita in collaborazione con il National Breast adiuvante chirurgica e Bowel Project (NSABP) e Genomic Health Inc. Questi risultati suggeriscono che quasi la metà delle 43.000 donne statunitensi con diagnosi, linfonodi cancro al seno negativo estrogeno-dipendenti ogni anno sono a basso rischio di recidiva e non può avere bisogno di passare attraverso gli effetti di disagio e collaterali della chemioterapia.

Il test si basa sui livelli di espressione (aumentato o diminuito) di un gruppo di geni legati al cancro. Questo pannello è utilizzato per prevedere se il cancro al seno estrogeno-dipendente tornerà, secondo uno studio che sarà pubblicato online sul New England Journal of Medicine il Venerdì, 10 dicembre 2004 *. Gli scienziati di questo studio saranno anche presentare i nuovi risultati in quel giorno a San Antonio Breast Cancer Symposium che indica che lo stesso test in grado di prevedere che le donne traggono i maggiori vantaggi dalla chemioterapia. Le donne con basso rischio di recidiva di cancro al seno-circa la metà delle donne nel recente studio non sembrano derivare molto beneficio dalla chemioterapia.

I ricercatori hanno utilizzato campioni di tessuto e le cartelle cliniche di donne arruolate negli studi clinici del farmaco cancro tamoxifene, che blocca l'effetto degli estrogeni sulle cellule del cancro al seno. Queste donne hanno avuto un tipo di cancro al seno definita come recettori estrogeni positivi, linfonodo negativo linfa. Ogni anno, 43.000 donne con diagnosi di questo tipo di cancro al seno, che ha bisogno di estrogeni per crescere, ma non si è diffuso ai linfonodi. Attualmente, molte donne con questo tipo di cancro al seno negli Stati Uniti ricevono chemioterapia in aggiunta alla terapia ormonale.




Usando campioni di 447 pazienti e una collezione di 250 geni in tre studi preliminari indipendenti, 16 geni legati al cancro sono stati trovati che ha funzionato meglio. Gli scienziati hanno creato una formula che genera un "punteggio reiterazione" basato sui pattern di espressione di questi geni in un campione tumorale. Che vanno da 1 a 100, il punteggio di ricorrenza è una misura del rischio che un determinato tumore si ripresenti **.

Prima di questa ricerca, analisi dell'espressione dei geni è stata eseguita su campioni tumorali che sono stati congelati anziché tessuto preparato per la valutazione patologica di routine (fisso e incorporato). L'analisi di espressione dipendeva misurazione del RNA (molecola necessaria per la definizione di un gene in una proteina), e l'RNA è alterata quando i tessuti sono fissi e incorporati. Tessuti congelati non sono generalmente disponibili facilmente in pratica di routine. I ricercatori della Genomic Health, Inc. ha sviluppato un metodo per eseguire queste analisi sui tessuti incorporati in paraffina. Il loro metodo permette loro di utilizzare l'RNA modificato che si trova nel tessuto fisso.

I risultati pubblicati nel New England Journal of Medicine convalidare la capacità del punteggio recidiva per predire il rischio di recidiva. Usando tessuto bioptico e cartelle cliniche di un altro studio NSABP tamoxifene, ricercatori hanno diviso 668 donne in basso, intermedio e alto rischio di recidiva gruppi. Cinquantuno per cento erano nel gruppo a basso rischio (con un punteggio inferiore a 18); 22 per cento erano a rischio intermedio (recidiva punteggio 18 o superiore, ma inferiore a 31); 27 per cento erano ad alto rischio (un punteggio di 31 o superiore).

Queste divisioni del gruppo di rischio correlati bene con gli attuali tassi di recidiva di cancro al seno dopo 10 anni. C'era una differenza significativa nel tasso di recidiva tra le donne nei gruppi a basso e ad alto rischio. Nel gruppo a basso rischio, c'era un tasso del 6,8 per cento di recidiva a 10 anni; nelle categorie di rischio intermedio e alto le percentuali erano 14,3 e 30,5 per cento, rispettivamente. Fino ad un punteggio ripetersi di 50, i tassi di recidiva sono aumentate costantemente il punteggio di ricorrenza è aumentato. Queste tendenze terranno tra gruppi di età e le dimensioni del tumore.

###

* Versione stampa: Paik S, S Shak, Wolmark N, et al. Un test per prevedere multigene recidiva di cancro al seno estrogeno-recettori positivi linfonodo negativo nei pazienti trattati con tamoxifene. New England Journal of Medicine, 351 (27). 30 dicembre 2004.

** Questa tecnologia si chiama Oncotype DX ™.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha