Trapianto d'organo volto serio rischio Rene-fallimento, ritrovamenti di studio;

Giugno 9, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

ANN ARBOR, MI - Come se la prova di attesa, ricevere e vivere con un trapianto d'organo non bastasse, un nuovo studio rileva che le persone che ricevono una seconda possibilità di vita da cuori nuovi, i polmoni, il fegato o l'intestino è molto probabile di avere le loro vite stroncate dai reni fallimento.

In realtà, il 16,5 per cento di tutti i pazienti sottoposti a trapianto di rene non sviluppare insufficienza renale cronica, e quasi un terzo di questi pazienti vanno a sviluppare la malattia renale conclamata allo stadio terminale, secondo i nuovi dati pubblicati nel New England Journal of Medicine da i ricercatori della University of Michigan Health System.

E quelli con funzione renale iniziare a fallire dopo il trapianto di faccia un più ampio rischio di morire rispetto a quelli il cui reni rimanere in buona salute, lo studio rileva. Solo un secondo trapianto - di mettere in un nuovo rene - mitiga le conseguenze fatali di ESRD.




I ricercatori non sono stati in grado di individuare le cause esatte della insufficienza renale visto nello studio di 69.321 persone che hanno ricevuto trapianti di organi solidi qualsiasi eccezione renali o del pancreas tra il 1990 e il 2000. Ma nello studio più grande mai nel suo genere, che identificato diversi fattori che mettono i pazienti a più alto rischio di insufficienza renale e morte: età avanzata; essere donna; pre-trapianto epatite C infezione, pressione alta o diabete; e problemi renali prima o immediatamente dopo il trapianto.

Sanno anche che alcuni danno renale è causato dai farmaci stessi che tutti i pazienti sottoposti a trapianto prendono per evitare che i loro corpi dal rigetto delle loro nuovi organi.

"Ogni medico coinvolto nel trapianto vede questi pazienti vengono attraverso clinica, ma non c'è mai stato un tentativo dettagliata di quantificare il problema", dice Akinlolu Ojo, MD, Ph.D., professore associato di nefrologia presso l'UM Medical School che ha guidato lo studio. "Possiamo vedere ora come grande è il problema, quali sono i fattori di rischio sono, e quali sono le implicazioni e le spese potrebbe essere per i sistemi di dialisi e trapianto. Possiamo anche vedere che i danni causati da farmaci anti-rigetto è uno dei motivi per questo effetto, ma non l'unica ".

Nell'editoriale piombo che accompagna la carta, due esperti di trapianto di Harvard chiamano i risultati "motivo di preoccupazione". La squadra e editorialisti UM sia dire che i risultati hanno implicazioni per la consulenza fornite ai pazienti in attesa di un trapianto, la progettazione di meno dannose regimi di trattamento anti-rigetto, e la decisione di quando collocare pazienti trapiantati con i reni in mancanza della lista trapianto di rene.

I risultati che Ojo ei suoi colleghi riportano nel nuovo documento provengono da una analisi incrociata dei dati contenuti in tre banche dati nazionali.

I ricercatori hanno fatto affidamento sulle informazioni mediche dettagliate su tutti organi solidi sottoposti a trapianto americani contenute nel Registro Scientifico di trapiantati. Il SRTR è amministrata in nome del governo degli Stati Uniti dall'Università Renal Research and Education Association, un'organizzazione senza scopo di lucro Fondazione di ricerca sulla salute, in collaborazione con la messaggistica unificata. Il SRTR è gestito con la supervisione e il finanziamento del Salute Risorse e Servizi Amministrazione, una divisione del Dipartimento di Salute e Servizi Umani.

"Abbiamo compilato dati SRTR su tutti i pazienti che non avevano mai ricevuto un trapianto di rene o del pancreas prima di ricevere il loro cuore, polmoni, fegato, intestino o la combinazione trapianto di cuore-polmone", dice l'autore senior Robert Merion, MD, un chirurgo dei trapianti e professore di chirurgia presso l'UM. "Questi dati ci hanno permesso di calcolare una misura della funzione renale, detta velocità di filtrazione glomerulare, che indica insufficienza renale di vario grado in un modo standard." Sono stati esclusi Un piccolo numero di pazienti che hanno avuto un trapianto di cuore-fegato combinazione, fegato-rene o cuore-rene.

Il team ha poi riferimenti incrociati quei pazienti con i Centri federali per Medicare e Medicaid Services lista di tutti coloro che hanno ricevuto il trattamento per la malattia renale all'ultimo stadio durante lo stesso periodo di tempo. Il trattamento potrebbe includere la dialisi o il trapianto di rene. Hanno cercato anche la lista della Social Security Administration di morti, in modo che avevano informazioni complete sulle quali erano morti a trapianto per qualsiasi ragione durante il periodo di studio, che si è concluso nel 2001.

Oltre l'incidenza complessiva di insufficienza renale, che è aumentato costantemente col passare del tempo e ha portato ad un tasso crescente di ESRD e-maggiore di 4,5 volte il rischio di mortalità generale, i ricercatori hanno trovato molte altre tendenze che possono essere significativi per la pre-e post- trattamento trapianto.

Ad esempio, il rischio di sviluppare insufficienza renale cronica varia notevolmente a seconda del tipo di organo ricevuto. Solo 6,8 per cento dei pazienti sottoposti a trapianto di cuore aveva sviluppato insufficienza renale dal terzo anniversario del loro trapianto, rispetto al 10 per cento dei destinatari del polmone, il 13,9 per cento dei destinatari di fegato e 14,2 per cento dei destinatari intestino. Per il quinto anno, quasi il 11 per cento dei destinatari di cuore aveva reni in mancanza, a differenza di quasi il 15 per cento dei destinatari del polmone, il 18 per cento dei destinatari di fegato e 21,3 per cento dei destinatari intestino.

I ricercatori sono stati in grado di ottenere i dati sull'uso dei farmaci anti-rigetto nel periodo post-trapianto per quasi tutti i pazienti dello studio. Perché quasi tutte le pazienti trapiantati nel 1990 ha preso uno dei tre tali farmaci - ciclosporina, tacrolimus o sirolimus - era impossibile dire esattamente quanto possano aver contribuito ad insufficienza renale di un individuo.

L'unico risultato statisticamente significativo relative a farmaci anti-rigetto era che l'eccesso di rischio di sviluppare insufficienza renale cronica è stata maggiore tra i pazienti sottoposti a trapianto di fegato che hanno preso ciclosporina che tra coloro che hanno preso tacrolimus. Sirolimus è stato introdotto verso la fine del periodo di studio; solo l'1 per cento dei pazienti nello studio ha preso, quindi il confronto con altri farmaci non hanno prodotto risultati statisticamente significativi.

Sia i ricercatori e l'invito editorialisti per ulteriori studi degli esiti per i pazienti che assumono questi tre farmaci, e nuovi regimi con farmaci meno tossici.

I risultati in materia di trapianto per i pazienti i cui reni inserito insufficienze terminali erano interessante, dice Ojo, che tratta molti candidati a trapianto di rene e destinatari.

"Per anni, eravamo stati trovando che i pazienti trapiantati di rene non erano state tornando alla clinica ha bisogno di dialisi o un trapianto di rene", osserva. "Questi dati mostrano che ogni anno, l'uno per cento di tutti i pazienti sottoposti a trapianto che avevano insufficienza renale cronica progredito allo stadio terminale della malattia renale, e che i pazienti che hanno ricevuto un trapianto di rene subito dopo questa progressione ha avuto un minor rischio di mortalità generale rispetto a quelli che ha ricevuto la dialisi. "

Tuttavia, Ojo ei suoi colleghi dicono, la carenza permanente di reni da donatori viventi e deceduti significa già che molti candidati a trapianto di rene non si ottiene un organo in tempo. Lo stesso è destinato ad essere vero per molti pazienti sottoposti a trapianto di rene non che si ritrovano bisogno di un nuovo rene.

E, il costo della dialisi e trapianti per queste secondo tempo intorno candidati trapianto potrebbe aggiungere milioni al sistema Medicare già costosa che assicura pazienti con insufficienza renale. Già, 300.000 pazienti con ESRD della nazione costituiscono solo lo 0,8 per cento dei destinatari Medicare, ma rappresentano il 6 per cento di tutti i costi di Medicare - più di $ 13 miliardi di dollari all'anno.

In tutto, i ricercatori chiamano per una migliore consulenza di non candidati al trapianto di rene, per assicurarsi che essi comprendano il rischio che tra le altre complicazioni, i loro reni possono fallire a causa del loro trapianto salvavita. Invitano anche ad una migliore comprensione dei fattori di rischio coesistenti - soprattutto il diabete, l'ipertensione e l'infezione da epatite C - che potrebbero influenzare il rischio individuale di sviluppare insufficienza renale dopo un trapianto. E, si dice che le squadre di trapianto dovrebbero fare di più per prevenire le complicanze a danneggiare renali durante e subito dopo l'intervento chirurgico per dare un paziente un cuore nuovo, fegato, polmone o intestino.

Oltre a Ojo e Merion, gli autori dello studio includono nefrologi UM Alan Leichtman, MD e Eric Young, MD, MS; emerito UM professore di nefrologia e attuale presidente URREA Friedrich K. Port, MD, MS; Fondatore URREA e ex professore UM Philip J. responsabilità limitata; UM School of Public Health professor Robert A. Wolfe, Ph.D .; e la ricerca associa Julie Arndorfer, M.P.H. e Laura Christensen, M.S.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha