Trattamenti di allergia contenenti alluminio possono causare nuova allergia, studio suggerisce

Aprile 21, 2016 Admin Salute 0 13
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dermatite allergica da contatto in alluminio è stato precedentemente considerato molto insolito. Tuttavia, ora ci sono segnalazioni di noduli pruriginose e allergia alluminio insorto dopo vaccinazioni o trattamenti per le allergie. Ricercatore Eva Netterlid ha studiato il problema in una tesi di recente difeso dell'Università di Lund, in Svezia.

'noduli pruriginose' sono piccoli grumi sotto la pelle che causano prurito e che, secondo alcuni studi, può rimanere per diversi anni. Uno studio di vaccinazioni pertosse a Göteborg a pochi anni fa, ha dimostrato che quasi l'uno per cento dei bambini ha sviluppato noduli pruriginose nella zona della vaccinazione. Tre su quattro dei bambini che avevano una reazione con noduli anche sviluppato una allergia ad alluminio.

"Questo è stato completamente inaspettato. Alluminio è stato utilizzato come adiuvante, intensificatore, in vaccini per oltre 70 anni con solo un piccolo numero di segnalazioni di noduli pruriginose e dermatite allergica da contatto", dice Eva Netterlid. La sua ricerca è stata effettuata presso il lavoro e Dermatologia Ambientale in Malmц.




Ci sono una serie di possibili spiegazioni sul motivo per cui l'allergia alluminio è diventato più comune. Vi è una nuova tecnologia per identificare l'allergia, il tipo di composti di alluminio utilizzati nei vaccini e altri trattamenti può essere cambiato, e il numero di vaccinazioni è aumentata con l'aumento dei viaggi internazionali.

Eva Netterlid trovato solo un piccolo numero di noduli pruriginose in uno studio di vaccinazioni difterite di svedese di 10 anni. Ha poi continuato a studiare iposensibilizzazione, un trattamento in cui dosi progressivamente più alti di una sostanza allergizzante sono indicati per i pazienti che sono allergici ai pollini, acari, ecc per loro abituarsi alla sostanza.

Questo trattamento utilizza anche alluminio come un intensificatore. Il follow-up in questo caso ha mostrato un numero maggiore di reazioni. Dei 37 bambini trattati, dermatite allergica da contatto in alluminio è stato visto in 8 bambini e noduli pruriginose in 13 bambini. I 24 bambini con allergie che sono stati inclusi nello studio, ma che non erano in trattamento aveva né noduli pruriginose né allergia alluminio.

Un altro studio è stato di iposensibilizzazione di bambini e adulti con malattie respiratorie allergiche. Si è riscontrato che quasi il quattro per cento dei soggetti ha avuto dermatite allergica da contatto in alluminio. C'erano individui con allergia alluminio sia nel gruppo trattato e non trattato, e l'allergia potrebbero pertanto non conclusivamente legati al trattamento. Tuttavia, l'esame delle armi dei pazienti prima e un anno dopo il trattamento ha mostrato che il numero di persone con noduli era aumentato in modo significativo, e la percentuale che aveva noduli pruriginose aveva anche aumentato.

Eva Netterlid ei suoi colleghi sperano di essere in grado di continuare con le loro ricerche nella zona. Una questione importante è se diversi composti di alluminio producono risultati diversi; un'altra è se coloro che hanno avuto un risultato positivo al test per l'allergia in alluminio presentano anche sintomi clinici quando esposti a farmaci e cosmetici contenenti alluminio.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha