Trattamento a base di plasma diventa virale

Giugno 19, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Virus pericolosi per la vita come l'HIV, la SARS, l'epatite e l'influenza, potrebbero presto essere combattuti in modo insolito i ricercatori hanno dimostrato l'efficacia di plasma per inattivare e prevenire la replicazione del adenovirus.

Quando esposti al plasma - il quarto stato della materia oltre a solidi, liquidi e gas - per un periodo di soli 240 secondi si è constatato che solo uno su un milione virus potrebbero ancora replicare - praticamente tutti erano inattivato.

Lo studio, pubblicato nel Journal di IOP Publishing of Physics D: Applied Physics, è uno dei primi a concentrarsi specificamente sui virus e si basa sulla ricerca che ha già dimostrato l'utilità di plasma in sradicare i batteri dalla pelle (http: //www.iop .org/news/09/novembre/page_42357.html) e la sterilizzazione dell'acqua (http://www.iop.org/news/11/nov/page_52641.html).




All'interno di un ambiente ospedaliero, un generatore di plasma potrebbe mani realisticamente liberarsi di virus potenzialmente letali che trasmettono su un organismo ospite per replicare e diffondere. A lungo termine, il plasma può essere inalato direttamente per trattare virus nei polmoni, o applicata al sangue all'esterno del corpo per rimuovere eventuali virus prima della trasfusione.

I ricercatori, del Max-Planck Institut fьr extraterrestrische Physik e Technische Universitдt Mьnchen, appositamente scelto adenovirus per esaminare quanto sono uno dei virus più difficili da inattivare. Malattie derivanti da questo virus specifico, per esempio, possono essere gestite solo trattamento dei sintomi e complicazioni dell'infezione, piuttosto che colpire il virus vero e proprio.

Adenovirus prevalentemente causano malattie respiratorie come la polmonite e bronchite e sono difficili da inattivare il virus intero è racchiuso in uno strato di proteine, aiutandola a rimanere fisicamente stabile e tollerare aumenti moderati in calore e pH.

In questo studio, gli adenovirus sono stati diluiti a concentrazioni specifiche e quindi esposti nel plasma per 240 secondi prima di essere incubate per un'ora. Un gruppo di controllo di adenovirus hanno avuto la stessa identica trattamento a parte l'esposizione plasmatica.

Due linee cellulari separate sono state poi infettate con i due gruppi di adenovirus: quelli che sono stati trattati con il plasma e il gruppo di controllo. Per verificare se una cella aveva il virus o no, i ricercatori programmati il ​​virus per produrre una proteina che fluoresced verde quando un tipo specifico di luce era brillava su di esso.

Mentre gli esatti meccanismi dietro il plasma? S effetti impressionanti sono relativamente sconosciuto, si pensa che siano il risultato di una combinazione di reazioni tra il plasma e l'aria circostante, che creano specie simili a quelle trovate nel nostro sistema immunitario quando sotto attacchi microbici.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha