Trattamento del nervo stimolazione Unique dimostra efficace contro l'epilessia farmaco-resistente, studio suggerisce

Luglio 31, 2015 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I farmaci sono il cardine del trattamento per l'epilessia, ma per un numero considerevole di pazienti - stimata in ben 1 milione negli Stati Uniti - i farmaci non funzionano. Questi pazienti soffrono di una forma di epilessia detta epilessia refrattaria o resistente ai farmaci, in cui i farmaci non possono controllare le loro convulsioni.

Ma in una conferenza epilessia mese scorso, il dottor Christopher Degiorgio, professore UCLA di neurologia, ha presentato i risultati di un trattamento non invasivo, non-farmaceutica che mostra la promessa nel controllo delle crisi.

Nel suo discorso alla Conferenza antiepilettici Drug Trials XI a Miami, in Florida., Degiorgio ha riportato i risultati di uno studio clinico di fase 2 di un nuovo trattamento chiamato la stimolazione del nervo trigemino (TNS). Egli ha osservato che il 40 per cento dei pazienti che hanno ricevuto un trattamento TNS sperimentato un significativo miglioramento in termini di riduzione delle crisi.




Lo stimolatore esterna, che è circa la dimensione di un grande telefono cellulare, si attacca ad una cintura o può scivolare in una tasca. Fili della stimolatore sono passati sotto i vestiti e collegati ai pad conduttivi attaccati alla fronte. Gli elettrodi, che possono essere coperti da un cappello o sciarpa, trasmettono un segnale al nervo trigemino, che si estende nel cervello dal viso e la fronte ed è noto per avere un ruolo nell'inibizione di sequestro.

"TNS offre potenziali benefici - può essere consegnato bilaterale (su entrambi i lati del cervello) e ad alta frequenza", Degiorgio detto. "Poiché l'energia elettrica non viaggia direttamente nel cervello, TNS fornisce un metodo sicuro di modulazione cervello".

La sperimentazione clinica ha evidenziato che alla fine dello studio di 18 settimane, il 40 percento dei pazienti trattati TNS sperimentato un significativo miglioramento nella riduzione grippaggio, che è definita come una diminuzione del 50 percento o maggiore della frequenza delle convulsioni.

"Abbiamo dimostrato che TNS funziona bene, in condizioni clinico-prove rigorose. Il fatto che il 40 per cento ha mostrato una risposta clinicamente significativa è eccitante", ha detto Degiorgio.

Questi risultati confermano ed estendono i risultati positivi di Fase 1 studio di Degiorgio nell'epilessia, riportato nel 2009 sulla rivista Neurology.

Inoltre, i ricercatori hanno scoperto che il trattamento TNS ha anche migliorato l'umore dei partecipanti. Dal momento che la depressione è un problema comune nelle persone con epilessia, questa scoperta potrebbe avere un impatto significativo sulla qualità della vita delle persone che soffrono di questo disturbo.

Degiorgio, ideatore principale di TNS, è stato il ricercatore principale per lo studio di fase 2, che è stato condotto presso Olive View-UCLA Medical Center e la University of Southern California.

"Sono incoraggiato a vedere che il nostro approccio non invasivo e sicuro per neuromodulazione paragonabile a farmaceutici e terapie chirurgicamente impiantato-dispositivo di epilessia farmaco-resistente," ha detto.

La ricerca è stata finanziata dal progetto Epilepsy Therapy; la Fondazione Epilessia; Boston Scientific; e la Fondazione Famiglia Milken. Ufficio di UCLA della Proprietà Intellettuale eseguito una licenza esclusiva mondiale per TNS con NeuroSigma, Inc., una società di tecnologia medica con sede a Los Angeles. Degiorgio è un consulente con NeuroSigma ma non ha partecipazione nella società.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha