Trattamento della depressione aiuta lento declino fisico negli Anziani, studio mostra

Maggio 31, 2016 Admin Salute 0 14
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

INDIANAPOLIS - Il successo del trattamento della depressione non solo migliora la salute emotiva adulti più anziani ", ma aiuta anche a svolgere le attività quotidiane, come ricordare di prendere i farmaci, secondo uno studio pubblicato dalla Indiana University School of Medicine i ricercatori gerontologia.

Lo studio nel numero di marzo 2005 del Journal of the American Geriatrics Society è il primo a riferire che il successo del trattamento della depressione negli anziani migliora anche la loro capacità di svolgere attività critiche per la vita indipendente.

Studi clinici precedenti di successo del trattamento della depressione in questa fascia di età hanno riportato un miglioramento del funzionamento emotivo, ma non avevano dimostrato che il miglioramento della salute emotiva anche tradotto in una migliore salute fisica e mentale. Gli anziani con depressione riferiscono persistente maggiore compromissione funzionale rispetto a quelli senza depressione.




"Questo studio è importante per due motivi", ha detto Christopher Callahan, MD, Cornelius W. e Yvonne Pettinga Professor in Aging Research presso la Facoltà di Medicina UI. "In primo luogo, dimostra che gli adulti, anche anziani con problemi di salute fisica possono essere trattati con successo per la depressione. In secondo luogo, si dimostra che il trattamento della depressione aiuta anche a rallentare il declino fisico."

Dr. Callahan è direttore del Centro di Indiana University for Aging Research e autore principale di questo articolo.

I partecipanti allo studio sono stati collocati in modo casuale in due gruppi. Un gruppo ha ricevuto cure standard per la depressione dal proprio medico di base. Uno specialista depressione clinica (un infermiere o psicologo) e cure medico co-gestito il trattamento della depressione primario del paziente per quelli del secondo gruppo.

In entrambi i gruppi, i pazienti la cui depressione migliorati sono stati più propensi a sperimentare un miglioramento nel funzionamento fisico di pazienti in cui la depressione non è stato trattato con successo, lo studio ha trovato.

La depressione era più in grado di migliorare in coloro che hanno ricevuto il trattamento per la gestione collaborativa cura di coloro che hanno avuto cura usuale. Una caratteristica dell'intervento era l'avvicinamento o la capacità di aumentare l'intensità del trattamento nel tempo se pazienti non rispondono ai trattamenti iniziali "cure a gradini".

Questo studio fa parte del progetto IMPACT, che ha seguito 1.801 pazienti di 60 anni di età e con i principali sintomi depressivi per 12 mesi. I partecipanti allo studio IMPACT, il più grande studio clinico di depressione tardo-vita segnalato fino ad oggi, erano di 18 cliniche di cure primarie negli Stati Uniti.

"I pazienti con depressione di fine vita spesso sperimentano una spirale di peggioramento della depressione e della funzione", gli autori dello studio hanno concluso. "Un trattamento efficace della depressione di fine vita da un programma rafforzato di cura collaborative in cure primarie può interrompere questa spirale verso il basso."

In un editoriale di accompagnamento, di Duke University Dan Blazer, MD, Ph.D., ha osservato la praticità panca-to-capezzale di questa ricerca. "I risultati dello studio IMPACT sono primi per la traduzione in cambiamenti di pratica clinica che miglioreranno la qualità della vita per molti anziani. Pratiche di assistenza primaria prendete nota!"

Lo studio è stato sostenuto da sovvenzioni dal John A. Hartford Foundation, la California Healthcare Foundation, la Fondazione Hogg e la Robert Wood Johnson Foundation.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha