Trattamento per la malattia della gomma potrebbe aiutare anche il cuore

Marzo 16, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli scienziati dell'University College di Londra (UCL) hanno condotto il primo studio clinico a dimostrare che un trattamento intensivo per la parodontite (malattia della gomma) migliora direttamente la salute dei vasi sanguigni. Questo studio, condotto in collaborazione con il professor Maurizio Tonetti (Università del Connecticut, USA), e riportati nell'ultima edizione del New England Journal of Medicine, potrebbe avere rilevanza per la prevenzione degli attacchi di cuore e ictus.

La parodontite è una malattia infiammatoria comune delle gengive, che colpisce fino al 40 per cento della popolazione adulta mondiale. È un'infezione batterica del tessuto che sostiene i denti in bocca. Se non trattata, può causare la perdita ossea progressiva intorno ai denti, e l'eventuale perdita dei denti.

C'è già stabilito prova scientifica che collega l'infiammazione, la risposta naturale del corpo alle infezioni o lesioni, con i cambiamenti arteriosi che sono alla base ictus e infarto. Tuttavia, questo è il primo studio clinico per dimostrare che sollievo di infiammazione in bocca, attraverso trattamento intensivo di periodontite, comporta un miglioramento della funzione delle arterie.




Dr Francesco D'Aiuto, responsabile del progetto e terapeuta, UCL Eastman Dental Institute, ha spiegato il metodo dietro la ricerca: "soggetti di mezza età con grave periodontite, ma nessuna evidenza di malattia cardiovascolare, sono stati assegnati in modo casuale a trattamenti dentali di due livelli di intensità . Dopo sei mesi, coloro che hanno ricevuto il trattamento parodontite più intensivo, che ha determinato un netto miglioramento della loro malattia di gomma, ha dimostrato anche un restauro significativo della funzionalità dei vasi sanguigni.

"Il trattamento intensivo coinvolto rimozione della placca attraverso tecniche di scaling e di pianificazione della radice, così come l'estrazione di denti che non può essere salvato. Questo inizialmente ha provocato qualche infiammazione e disfunzione dei vasi sanguigni e arterie. Tuttavia, che era di breve durata e sei mesi dopo il trattamento ha portato ad un miglioramento sia funzione salute e arteriosa orale. "

Il professor John Deanfield, autore senior, UCL Institute of Child Health, ha aggiunto: "Gli studi hanno dimostrato un'associazione tra parodontite e disfunzione dei vasi sanguigni, infarto e ictus Tuttavia, uno studio clinico è stato richiesto di verificare se questi collegamenti potrebbero essere causale.. Questa è la prima volta che è stato fatto un collegamento diretto tra il trattamento per la malattia di gomma e un miglioramento della funzione circolatoria, che è rilevante per alcuni dei più grandi assassini del Regno Unito: infarto e ictus ".

Dr Aroon Hingorani, UCL Divisione di Medicina, un co-autore dello studio, impostare i risultati nel loro contesto: "aumenti della pressione sanguigna e colesterolo, così come il fumo e il diabete, sono riconosciuti come i principali fattori di rischio per le malattie cardiovascolari, e questi possono essere trattati in modo efficace. Tuttavia, gli attacchi di cuore e ictus rimane una delle principali cause di disabilità e morte. collegamenti intriganti sono emerse tra infiammazione e le malattie cardiache e così è importante per capire meglio la natura di questa connessione, e se si potrebbe portare a lo sviluppo di nuovi trattamenti. Lo studio indica malattie delle gengive come una fonte potenziale di questa infiammazione. "

Professor Deanfield concluso: "Questa scoperta ha quindi potenziali implicazioni per la salute pubblica, ma ulteriori studi sono ora necessari per determinare se il trattamento della parodontite grave potrebbe contribuire direttamente alla prevenzione delle malattie delle arterie (aterosclerosi), ictus e attacchi di cuore."

Il meccanismo con cui parodontite colpisce funzione endoteliale nel corpo è ancora incerto. La malattia gengivale comporta un'infezione batterica che invade il tessuto intorno ai denti. Una possibilità è che i batteri disturbano funzione endoteliale direttamente, dato che alcuni batteri possono entrare nel flusso sanguigno. In alternativa, la periodontite potrebbe innescare una risposta infiammatoria grado basso attraverso il corpo che ha un effetto negativo sulla parete vascolare.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha