Trattare la carenza di vitamina D può migliorare la depressione

Marzo 12, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le donne con depressione da moderata a grave hanno avuto un miglioramento significativo dei sintomi di depressione dopo aver ricevuto un trattamento per la loro carenza di vitamina D, un nuovo studio trova.

La serie case report è stato presentato 23 giugno alle 94 ° riunione annuale della Endocrine Society a Houston.

Poiché le donne non cambiano i loro farmaci antidepressivi o altri fattori ambientali che riguardano la depressione, gli autori hanno concluso che la correzione della carenza sottostante dei pazienti di vitamina D potrebbe essere responsabile dell'effetto benefico sulla depressione.




"La vitamina D può avere un effetto non ancora provata sull'umore, e la sua carenza può esacerbare la depressione", ha detto Sonal Pathak, MD, un endocrinologo presso Bayhealth Medical Center di Dover, Del. "Se questa associazione è confermata, si può migliorare modo in cui trattiamo la depressione ".

Pathak ha presentato i risultati della ricerca in tre donne, che avevano un'età compresa tra 42 a 66. Tutto aveva precedentemente diagnosticato il disturbo depressivo maggiore, chiamata anche la depressione clinica, e sono stati in terapia antidepressiva. I pazienti sono stati anche trattati sia per il diabete di tipo 2 o di tiroide (ipotiroidismo).

Perché le donne avevano fattori di rischio per carenza di vitamina D, come la bassa assunzione di vitamina D e poveri esposizione al sole, ognuno di loro ha subito un 25-idrossivitamina D esame del sangue. Per tutte e tre le donne, il test ha trovato bassi livelli di vitamina D, che vanno 8,9-14,5 nanogrammi per millilitro (ng/mL), Pathak ha riferito. Livelli inferiori a 21 ng/mL sono considerati carenza di vitamina D, e normali livelli di vitamina D sono superiori a 30 ng/mL, secondo The Endocrine Society.

Nel corso di otto a 12 settimane, terapia con vitamina D per via orale sostitutiva ripristinato lo stato della vitamina D delle donne alla normalità. I loro livelli dopo il trattamento variava 32-38 ng/mL secondo lo studio astratto.

Dopo il trattamento, le tre donne hanno riportato un miglioramento significativo nella loro depressione, come si trova con il Beck Depression Inventory. Questo 21-item punteggi questionario la gravità di tristezza e altri sintomi di depressione. Un punteggio da 0 a 9 indica la depressione minima; Da 10 a 18, lieve depressione; 19-29, depressione moderata; e da 30 a 63, depressione grave.

Punteggio depressione Una donna è passato da 32 prima della terapia di vitamina D a 12, un cambiamento da grave a lieve depressione. Un altro segno della donna è sceso 26-8, indicando che ora ha avuto sintomi minimi di depressione. Punteggio di 21 Il terzo paziente migliorata dopo il trattamento di vitamina D di 16, anche nella gamma lieve.

Altri studi hanno suggerito che la vitamina D ha un effetto sull'umore e la depressione, ma c'è bisogno di grande, di buona qualità, randomizzato studi clinici per dimostrare l'esistenza di un rapporto di causalità vero, il dottor Pathak ha detto.

"Screening a rischio i pazienti depressi per la carenza di vitamina D e il trattamento in modo appropriato può essere aggiunta semplice e conveniente alle terapie tradizionali per la depressione", ha detto.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha