Trattate con insetticida zanzariere critiche per l'eliminazione mondiale della filariosi

Aprile 12, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un team internazionale di scienziati ha dimostrato che un intervento semplice, a basso costo ha il potenziale per debellare una malattia tropicale debilitante che minaccia quasi 1,4 miliardi di persone in più di sei dozzine di paesi.

I ricercatori, tra cui Case Western Reserve University School of Medicine professor James Kazura, MD, ha scoperto che le zanzariere trattate con insetticida ridurre la trasmissione della filariosi linfatica a livelli non rilevabili - anche in assenza di farmaci aggiuntivi. Il loro studio appare nel 22 agosto questione del New England Journal of Medicine.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità riporta che più di 120 milioni di persone soffrono la filariosi linfatica, comunemente noto come elefantiasi. Circa un terzo di quel numero sono sfigurato o disattivato dalla malattia, un'infezione parassitaria verme diffusa dalle zanzare.




"Il nostro studio quantifica l'effetto della misura di controllo vettoriale più diffusa - zanzariere trattate con insetticida - e mette in evidenza l'importanza di integrare questo tipo di intervento come parte della strategia globale per eliminare la filariosi linfatica," ha detto Kazura, il senior autore della carta e direttore del Centro della scuola di medicina per la salute globale e malattie. "Con un po 'di sforzo e pochi soldi, noi non dobbiamo vivere con questo dolore, malattia deturpante."

Questo studio segue una ricerca che Kazura pubblicata nel 2002 sul New England Journal of Medicine. In quel lavoro, lui ei suoi colleghi ha valutato la sicurezza e l'efficacia dei farmaci antifilarial annuali somministrati nell'arco di cinque anni per i residenti di cinque villaggi in Papua Nuova Guinea. Il team ha dimostrato che la strategia di droga di massa quasi eliminato il parassita dagli esseri umani, ma non si è fermata la sua trasmissione da zanzare.

Il successo di una strategia che utilizza farmaco richiede almeno l'80 per cento della popolazione a ricevere un trattamento ogni anno per almeno cinque anni. I risultati iniziali di trattamento di massa hanno mostrato risultati promettenti, ma la trasmissione hanno avuto ancora luogo negli anni successivi, anche se a tassi più bassi. Test hanno dimostrato che i livelli di parassita rimasti elevati nelle zanzare intorno ai villaggi per quanto decennio più tardi.

Dieci anni dopo gli abitanti hanno preso il loro ultimo giro di farmaci, hanno ricevuto zanzariere gratuitamente come parte dello sforzo di controllo della malaria nazionale di Papua Nuova Guinea. Nei 36 mesi successivi, Kazura e il team ha visto una drastica diminuzione del numero di punture di zanzare infette a persona. In realtà, i tassi sono scesi ogni anno da ben 325 a zero. Kazura ei suoi colleghi hanno concluso che in ultima analisi, la trasmissione si è fermato del tutto; potevano trovare zanzare ospitano parassiti in grado di trasmettere la malattia.

Zanzariere trattate con insetticida già sono ampiamente utilizzati in aree in cui la filariosi linfatica e la malaria sono presenti. Bloccano zanzare femmina da garantire il sangue, un processo che è essenziale per loro di deporre le uova e produrre prole. L'insetticida riduce la durata dell'insetto della metà, impedendole di vivere abbastanza a lungo per il parassita per diventare capaci di trasmissione.

I ricercatori hanno anche scoperto che le zanzariere causato gli insetti a modificare il loro comportamento mordere. In particolare, essi non cercano di mangiare quando il parassita ha raggiunto il suo livello massimo nel sangue umano - tra la mezzanotte e le 2:00 quando le zanzare pungono prima parte della giornata, si ingeriscono un minor numero di parassiti, e quindi, l'ulteriore trasmissione del compromesso infezione ad un altro essere umano.

"Non dobbiamo fare affidamento esclusivamente sulla somministrazione del farmaco di massa per eliminare la filariosi linfatica. Combinando la strategia esistente con controllo vettoriale, ci sono più probabilità di raggiungere le soglie di eliminazione," ha dichiarato Lisa J. Reimer, PhD, primo autore sulla carta e una docente presso la Scuola di Medicina Tropicale di Liverpool. "I nostri risultati dimostrano chiaramente questa soluzione a basso costo potrebbe integrare i successi del programma di eliminazione attuale pur avendo un elevato pay-off sia per la filariosi e la malaria di controllo."

Kazura ei suoi colleghi in Papua Nuova Guinea hanno intenzione di studiare i progressi nell'eliminazione della malattia nei prossimi anni. Il gruppo sarà anche testare nuove combinazioni di farmaci per il trattamento di massa in popolazioni vicine e valutare gli effetti di base più ampia rete di distribuzione nel paese.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha