Troppo zucchero Spegne gene che controlla Effects Of Sex steroidi

Aprile 24, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Mangiare troppo fruttosio e glucosio possono disattivare il gene che regola i livelli di testosterone attivo e estrogeni nel corpo, mostra un nuovo studio sui topi e colture di cellule umane che è pubblicato questo mese sul Journal of Clinical Investigation. Questa scoperta rafforza consigli sulla salute pubblica di mangiare carboidrati complessi e di evitare lo zucchero. Zucchero Tabella è fatta di glucosio e fruttosio, mentre il fruttosio è anche comunemente usato in bevande zuccherate, sciroppi, e prodotti alimentari a basso contenuto di grassi. Le stime suggeriscono nordamericani consumano 33 kg di zucchero raffinato e altri 20 kg di sciroppo di fruttosio per persona all'anno.

Glucosio e fruttosio sono metabolizzati nel fegato. Quando c'è troppo zucchero nella dieta, il fegato converte in lipidi. Usando un modello di topo e colture di cellule epatiche umane, gli scienziati hanno scoperto che l'aumentata produzione di lipidi arrestare un gene chiamato SHBG (ormone sessuale globulina legante), riducendo la quantità di proteina SHBG nel sangue. Proteina SHBG svolge un ruolo chiave nel controllo della quantità di testosterone e estrogeni che è disponibile in tutto il corpo. Se c'è meno proteina SHBG, poi più testosterone ed estrogeni sarà rilasciato in tutto il corpo, che è associata ad un aumentato rischio di acne, infertilità, ovaio policistico, e il cancro uterino nelle donne in sovrappeso. Quantità anormali di SHBG disturbano anche il delicato equilibrio tra estrogeni e testosterone, che è associato con lo sviluppo di malattie cardiovascolari, in particolare nelle donne.

"Abbiamo scoperto che bassi livelli di SHBG nel sangue di una persona significa stato metabolico del fegato è fuori Whack - a causa della dieta inappropriata o qualcosa di intrinsecamente sbagliato con il fegato - molto prima che ci sono i sintomi della malattia", afferma Dr Geoffrey Hammond, ricercatore principale dello studio, direttore scientifico del Child & Family Research Institute di Vancouver, in Canada, e professore presso il Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia presso l'Università della British Columbia.




"Con questa nuova comprensione, ora possiamo usare SHBG come biomarker per il monitoraggio della funzione epatica ben prima che i sintomi si presentano", spiega Hammond, che è un Tier 1 Canada Research Chair in salute riproduttiva. "Possiamo anche usarlo per determinare l'efficacia di interventi alimentari e farmaci volti a migliorare lo stato metabolico del fegato."

I medici hanno tradizionalmente misurata SHBG nel sangue per determinare il valore di un paziente di testosterone libero, che è le informazioni chiave per la diagnosi di disturbi ormonali. Inoltre, i livelli di SHBG sono usati per indicare il rischio di un individuo di sviluppare il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari.

La scoperta dissipa l'ipotesi precedente che troppa insulina riduce SHBG, una vista che nasce dalla constatazione che in sovrappeso, le persone pre-diabetici hanno alti livelli di insulina e di bassi livelli di SHBG. Questo nuovo studio dimostra che l'insulina non è da biasimare e che in realtà è il metabolismo del fegato di zucchero che conta.

Questa ricerca è stata sostenuta da una sovvenzione da parte del Canadian Institutes of Health Research, la Smith Foundation Michael for Health Research, Hospital Foundation e dei Bambini di BC.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha