Trovare placca carotidea On A Dental standard X-Ray possono predire Fatal infarto o ictus, UB ritrovamenti di studio

Giugno 16, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

WASHINGTON, DC - Tutti sanno che le arterie intasate aumentano il rischio di un attacco di cuore o ictus. Purtroppo, la maggior parte delle persone non sanno che hanno intasato le arterie fino a che in realtà hanno un attacco di cuore o un altro grave evento cardiovascolare. A quel punto, il danno potrebbe essere già fatto.

La prova è il montaggio, tuttavia, che le informazioni raccolte da un dentale a raggi X di routine può servire come un accurato sistema di allarme precoce di rischio di morire di infarto o ictus.

Ricercatori dell'Università di Buffalo School of Dental Medicine hanno riportato qui oggi (4 aprile) presso la International Association for Dental Research che calcificazioni nelle arterie carotidi, che appaiono sui raggi X panoramico standard, possono servire come predittori significativi di morte da cardiovascolare malattia. Lo studio è stato condotto in una popolazione con un'elevata incidenza del diabete.




"I risultati di questo studio ci si avvicinano all'uso di radiografie panoramiche dentali come strumento di screening per tutte le malattie cardiovascolari", ha detto Laurie Carter, DDS, Ph.D., UB professore associato di scienze diagnostiche orali e autore senior dello studio. "E 'un passo molto significativo in quella direzione. Tuttavia, abbiamo bisogno di più di questo tipo di ricerca in una popolazione generale."

In uno studio del 1997 pubblicato sul Journal of American Dental Association, Carter ha dimostrato che i raggi X dentali panoramiche - immagini frontali grandangolari adottate per stabilire la condizione di base dei denti e dell'osso circostante - anche rivelato eventuali depositi di calcio presenti nel carotidi. Questi sono i grandi vasi su entrambi i lati del collo che portano il sangue dal cuore al cervello e viceversa. Lo studio ha coinvolto 2.700 nuovi pazienti in cliniche dentali di UB.

Carter e colleghi hanno condotto la ricerca in corso tra gli Indiani Pima della Comunità indiana Gila River in Arizona. Questi indiani sono distintivi, perché hanno una più alta incidenza al mondo di diabete di tipo 2, noto come età adulta o diabete non insulino-dipendente, e una bassa incidenza del fumo di sigaretta.

Questa relativa omogeneità rende il gruppo particolarmente utile per lo studio dei fattori di rischio per le malattie cardiovascolari, Carter ha detto. Un'ampia varietà di dati, comprese radiografie regolari, è stato raccolto dal gruppo durante uno studio epidemiologico condotto 1983-1990. Statistiche di morte sono anche disponibili attraverso 1998.

I ricercatori hanno valutato UB radiografie panoramiche di base per la placca calcificata nelle arterie carotidee di 818 partecipanti. Hanno trovato calcificazione in 7,5 per cento del gruppo di studio. Placca calcificata è trovato solo in circa il 3 per cento della popolazione generale, Carter ha detto.

Confrontando calcificazione con la causa della morte, hanno scoperto che le persone con la placca nelle arterie carotidee erano due volte più probabilità di morire di infarto o ictus rispetto a quelli senza targa.

Anche coinvolto nella ricerca sono stati William Wordworth, UB studente dentale; Robert J. Genco, DDS, Ph.D., professore e presidente del Dipartimento di Biologia UB orale; William Knowler, MD, David Pettitt, MD e Marc Shlossman, DDS del Servizio Sanitario Pubblico in Arizona; Robert Dunford, UB programmatore senior, e John Duthie, UB studente dentale.

Lo studio è stato il supporto da sovvenzioni dal UB e il National Institutes of Health.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha