Tumore ovarico: Conosci il tuo corpo, conoscere il proprio rischio

Giugno 15, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il cancro ovarico è la quarta causa di morte nelle donne americane, con circa 22.000 diagnosticati e 14.000 muoiono di questa malattia ogni anno. Settembre è Ovarian Cancer Awareness Month e esperti Mount Sinai condividono consigli sulla prevenzione.

"Non c'è tecnica di sorveglianza efficace per la diagnosi del tumore ovarico fase iniziale, quindi l'unico modo efficace per prevenire e salvare vite umane è quello di identificare le donne a rischio", ha detto David A. Fishman, MD, direttore del Mount Sinai Ovarian Cancer Risk Assessment Program e Professore e Direttore Fellowship presso la Divisione di Oncologia Ginecologica, Dipartimento di Ostetricia, Ginecologia e Medicina della Riproduzione presso la Scuola Icahn di Medicina Mount Sinai.

Egli raccomanda che le donne con una storia familiare di tumori ovarici e mammari ottenere una valutazione genetica formale da un consulente genetico bordo certificata. Per le donne che hanno testato positivo per una mutazione BRCA o sono identificati per essere ad alto rischio di sviluppare il cancro ovarico, chirurgia preventiva dovrebbe essere considerato per rimuovere le ovaie e tube di Falloppio prima che il cancro ovarico può sviluppare.




A proposito di fatti Cancro ovarico

• Circa il 75 per cento delle donne con tumore ovarico sono diagnosticati con malattia in stadio avanzato. Solo 15-40 per cento delle donne sopravvive per cinque anni dopo la chirurgia citoriduttiva aggressivo iniziale che viene eseguita per rimuovere il tessuto canceroso dalla cavità addominale in combinazione con la chemioterapia.

• Quasi il 90 per cento delle donne che sono diagnosticati, mentre la malattia è ancora confinato alla ovaio (fase I) sopravvive per cinque anni. Essi richiedono anche un intervento chirurgico meno, non può richiedere la chemioterapia e avere una migliore qualità della vita.

• Dopo la rimozione delle ovaie e tube di Falloppio, il rischio di sviluppare il cancro ovarico è vicino a zero e l'incidenza del cancro peritoneale è di circa l'1 per cento.

Suggerimenti per la Prevenzione del cancro ovarico

• Famiglia e storia personale è importante per identificare le donne a maggior rischio: almeno il 10 per cento dei tumori ovarici sono attribuiti al patrimonio di mutazioni genetiche (come BRCA, HNPCC) che aumentano il rischio di alcuni tumori (mammella, colon, dell'endometrio, tiroide, e melanoma). Se avete una storia di questi tumori in famiglia (sia negli uomini o donne), ottenere il vostro rischio valutato per il cancro ovarico da un consiglio consulente genetico certificata.

• Prendere contraccettivi orali: L'uso a lungo termine di contraccettivi orali riduce il rischio di sviluppare il cancro ovarico di circa il 50 per cento.

• Prestare attenzione ai sintomi: gonfio o gonfiore addominale; pressione o dolore addominale, pelvica, schiena o gambe; difficoltà a mangiare o sensazione di piena rapidamente; nausea, indigestione, stipsi gas o diarrea; sente stanco; sintomi urinari; e perdite ematiche vaginali.

Nuovo trattamento

Ipertermica intraperitoneale chemioterapia (HIPEC) è una tecnica innovativa utilizzata dal dottor David Fishman e altri oncologi The Mount Sinai Hospital per il trattamento del cancro ovarico nelle donne sottoposte a chirurgia citoriduttiva. Il trattamento HIPEC combina Citoriduzione con un "bagno" chemioterapia che trasporta chemio riscaldata direttamente nella cavità addominale per due ore. Il "bagno" chemio poi penetra nel tessuto malato, uccidendo direttamente le cellule tumorali restanti nella zona, distruggendo le cellule tumorali non rilevati e impedendo loro di formare in un nuovo tumore, pur avendo la minima esposizione al resto del corpo.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha