Tumori SET per 'esplodere' in Latino/a popolazioni, ricercatore dice

Aprile 29, 2016 Admin Salute 0 5
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il Latino/a popolazione negli Stati Uniti è destinato a triplicare entro il 2050, secondo le proiezioni del US Census Bureau. E con la crescita, dice University of Illinois professore Lydia Buki, arriverà un aumento del numero di individui di quella popolazione che sono diagnosticati con cancro.

In particolare, sulla base delle statistiche correnti, Buki si aspetta che le diagnosi di cancro al seno e della cervice tra Latinas aumenterà in modo significativo.

"E 'solo andando a esplodere", ha detto. "E 'davvero un disastro in attesa di accadere, e non stiamo facendo abbastanza per anticipare i bisogni delle donne. Anche in questo momento, non stiamo facendo un buon lavoro di fornire servizi per queste donne."




Per servire al meglio i bisogni di salute fisica e mentale di questa popolazione, per quanto riguarda la prevenzione del cancro, l'individuazione e il trattamento, Buki detto, i miglioramenti devono essere effettuati in due aree: la conoscenza e l'accesso.

"E 'donne che conoscono l'importanza (di screening dei tumori), e allo stesso tempo essere in grado di accedere alle informazioni e ai servizi di screening", ha detto. "Inoltre, abbiamo bisogno di fornire le informazioni e l'accesso ai servizi di sostegno per le donne già diagnosticate."

Uno psicologo autorizzato e professore di salute della comunità, Buki è un co-autore con U. di I. dottorando Melissa Selem di "Screening del cancro e Surviorship in popolazioni Latino: A Primer per Psicologi," un capitolo della "US Manuale di Latina/o Psicologia "(recentemente pubblicato da Sage).

Buki, che ha anche appuntamenti in educativo psicologia, medicina e

Latino/a studi, presenterà il lavoro in occasione della riunione annuale della American Psychological Association a Toronto 6-9 Agosto.

La U. di I. ricercatore, che presiede il comitato dell'APA sulle donne in Psicologia, ha iniziato a studiare le questioni relative alla diagnosi e trattamento del cancro tra i Latinos nel 1996, quando ha lavorato per il Consiglio nazionale ispanico Aging su un progetto di screening del tumore finanziato dal governo federale. Ha detto che un certo numero di "fattori psicosociali e istituzionali", spesso si uniscono per scoraggiare la prevenzione, l'individuazione e il trattamento nella popolazione Latino.

"Tra questi bassi livelli di assicurazione sanitaria, competenza limitata con la lingua inglese, bassi livelli di istruzione formale, a basso reddito, fattori culturali e razzismo istituzionale."

Oltre a rendere psicologi e altri terapisti consapevoli di specifiche barriere culturali e altre caratteristiche di questa popolazione, Buki e Selem identificare e fornire i tassi di incidenza e mortalità per quattro tipi di cancro che sono prevalenti nelle popolazioni Latino: seno, del collo dell'utero, del colon-retto e della prostata.

Il cancro al seno, si nota, si colloca n ° 1 tra tutti i tumori che affliggono Stati Uniti Latinas, e il tasso di sopravvivenza a cinque anni per Latinas è inferiore a quello per i bianchi non-Latina. I tassi di incidenza di cancro cervicale sono fino a tre volte superiori a quelli per i bianchi non-Latina.

Tra Latinas e Latinos, i tassi di incidenti per rango cancro colorettale secondo, e la mortalità, terza.

"L'evidenza suggerisce che i latinos sviluppare più a rischio per questo tipo di cancro tra generazioni, dati i cambiamenti nella dieta che avvengono attraverso le generazioni negli Stati Uniti", secondo Buki e Selem. "Come Latinos trascorrono più tempo nel Regno Sates, le loro abitudini alimentari diventano più simili a quelle dei bianchi non-Latino, con le diete più alto contenuto di grassi e basso in fibra, frutta e verdura." E si nota, Latinos sono più probabile che i bianchi non-Latino per presentare con tumori di dimensioni maggiori o in fasi più avanzate della malattia.

Tra i maschi Latino, gli autori indicano che il cancro alla prostata è il tumore più frequentemente diagnosticato, che rappresentano il tasso di mortalità secondo più alto di tutti i tumori.

Gran parte della ricerca del passato di Buki si è concentrata sul seno e la prevenzione del cancro del collo dell'utero e il controllo, la diagnosi e il trattamento tra le popolazioni Latina. Da quel lavoro, la U. di I. professore ha tolto un pezzo chiave della conoscenza, che crede è critica per gli psicologi, terapisti, assistenti sociali, medici e altri operatori sanitari che prestano assistenza a questa popolazione di prendere in considerazione. Cioè, l'etichetta di "Latina" non è un one-size-fits-all descrittore.

E Latinas provenienti da diverse aree geografiche possono avere molto diverse credenze culturali per quanto riguarda il corpo, la malattia e la salute delle pratiche.

Ad esempio, in uno studio del 2004 concentrandosi su donne immigrate di messicani, portoricani, cubani, salvadoregna e sudamericano antenati, Buki scoperto che le donne messicane non erano solo molto imbarazzati quando si tocca o mostrando i loro seni, sono stati anche imbarazzati di essere malato. Inoltre, essi hanno mostrato estrema paura anche di visitare un medico, a causa di credenze fatalista sul cancro.

"Molti dei partecipanti provenienti dal Messico non voleva andare dal medico per paura che sarà detto moriranno", ha detto.

D'altra parte, solo alcune delle donne intervistate portoricani in quello studio riportato imbarazzo nei confronti di toccare il petto come parte del tumore al seno auto-esame. Donne sudamericane non erano imbarazzati quando si eseguono seno auto-esame; tuttavia, alcuni credevano che sarebbe stato imbarazzante per rivelare se stessi per gli operatori sanitari nel corso di un esame clinico del seno.

Per quanto riguarda la comunicazione sull'importanza di seno e screening del cancro del collo dell'utero, Buki notato che l'uso di Promotoras de Salud - o di ruolo pari modelli - può essere efficace in "aiutare le donne a navigare il sistema sanitario per ottenere gli esami."

"Inoltre, discutendo il cancro, un argomento che è stato un tabù nella cultura tradizionale Latino, promotoras stanno aiutando a creare un dialogo nella comunità intorno a questioni culturali come stigma cancro, il fatalismo e la paura", ha osservato. "Queste discussioni, a loro volta, hanno il potenziale per abbattere le barriere allo screening."

Anche in questo caso, i protocolli e le strategie seguite quando si impiegano promotoras varia da gruppo a gruppo all'interno della popolazione immigrata Latina US.

In un altro studio che esamina l'efficacia dei programmi di peer-based in quattro città diverse regioni degli Stati Uniti, Buki trovato che le donne messicane hanno beneficiato più di fiere di salute che hanno incoraggiato la partecipazione di intere famiglie.

"Per le donne portoricani, (campagne) porta a porta sembrava funzionare meglio, insieme a frequentare eventi della comunità," ha detto.

A Washington, DC, Buki fu sorpreso di scoprire che dopo la pubblicità mammografie gratuite su un programma radio spagnola, entro due giorni, "abbiamo avuto più donne rispetto a 80 slot che avevamo a disposizione. E 'stato senza precedenti."

Al contrario, ha detto, ricevendo donne di origine messicana a Dallas per approfittare di un programma simile è stato "molto difficile".

La chiave del successo di Washington, secondo Buki, era che la stazione radio spagnola ha caratterizzato un programma giornaliero di cinque minuti dal Dr. Elmer Huerta, un medico di fiducia dal Perù che era conosciuto a livello nazionale ed internazionale per la sua competenza e la consulenza in materia di promozione della salute .

"Il meccanismo di base è lo stesso con i promotoras - qualcuno che è attendibile, che parla la loro lingua, conosce la loro cultura e dice loro, 'questo è ciò che devi fare.' "

Oltre alle barriere culturali, quelle poste per lingua, basso livello di istruzione e il reddito deve essere affrontato anche fornendo ulteriori, migliore e più innovative forme di accesso ai servizi sociali e la programmazione psico-sociale, Buki detto.

"Tra le donne Latina, coloro che sono immigrati esperienza la maggior parte delle barriere linguistiche e l'accesso limitato alle cure sanitarie", ha detto.

E mentre alcuni possono sostenere che l'accento sull'apprendimento lingua inglese potrebbe essere un luogo fondamentale per avviare, in termini di ameliorating problemi legati alla mancanza di conoscenze e informazioni, Buki detto che il problema non è così netta.

"Ti nutrire le persone di pesce, o si fa a insegnare loro a pescare? Questa è una conversazione che ho avuto con altri sostenitori del cancro al seno-reversibilità Latina", ha detto. "Penso che le donne dovrebbero assumersi la responsabilità per la propria condizione e per imparare l'inglese.

"Ma questo non accadrà durante la notte. Abbiamo bisogno di fornire loro un sostegno per consentire loro."

Se ciò non accade, ha detto, il risultato è certo.

"Siamo diretti lungo una strada dove stiamo andando a perdere un sacco di potenziale umano in questo paese se non iniziamo rispondere alle esigenze di questa popolazione."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha