Ultrasuoni per rilevare congestione polmonare in pazienti sottoposti a dialisi può aiutare a salvare vite umane

Giugno 10, 2016 Admin Salute 0 8
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Asintomatica congestione polmonare aumenta i rischi 'dialisi pazienti di morire prematuramente o sperimentare attacchi di cuore o altri eventi cardiaci, secondo uno studio che appare in un prossimo numero del Journal of American Society of Nephrology (JASN). Lo studio ha anche riscontrato che l'uso di ultrasuoni polmone per rilevare questa congestione aiuta a identificare i pazienti a rischio.

Lung congestione a causa di accumulo di liquidi è molto diffusa tra i pazienti con insufficienza renale in dialisi, ma spesso non provoca alcun sintomo. Per vedere se tale congestione asintomatica colpisce la salute dei pazienti in dialisi, Carmine Zoccali, MD (Ospedali Riuniti, Reggio Calabria, Italia) ei suoi colleghi hanno misurato il grado di congestione polmonare in 392 pazienti sottoposti a dialisi, utilizzando una tecnica molto semplice e poco costoso: ecografia polmonare.

Tra i principali risultati:




  • Lung ecografia ha rivelato molto grave congestione nel 14% dei pazienti e moderata-grave congestione polmonare nel 45% dei pazienti.
  • Tra quelli con moderata-grave congestione polmonare, il 71% erano asintomatici.
  • Rispetto a coloro che hanno lieve o congestione, quelli con molto grave congestione avuto un 4,2 volte maggiore rischio di morire e di un 3,2 volte maggiore rischio di sviluppare attacchi di cuore o altri eventi cardiaci nel corso di un periodo di follow-up di due anni.
  • Asintomatica congestione polmonare rilevata mediante ecografia polmonare era un migliore indicatore di rischio di morire prematuramente o vivendo eventi cardiaci di sintomi di insufficienza cardiaca dei pazienti.

I risultati indicano che la valutazione edema polmonare subclinica può aiutare a determinare la prognosi 'dialisi pazienti. "Ancora più importante, i nostri risultati generano l'ipotesi che il targeting congestione polmonare subclinico può migliorare la salute cardiovascolare e ridurre il rischio di morte cardiovascolare nella popolazione dialitica, una popolazione a un rischio estremamente elevato", ha detto il dottor Zoccali. Fluido nei polmoni può essere ridotto con la dialisi più lunghi e/o più frequenti.

Gli investigatori presto iniziare una sperimentazione clinica che incorporerà le misurazioni fluido polmonare con l'ecografia e sarà verificare se la dialisi intensificazione nei pazienti con congestione polmonare asintomatica può prevenire la morte prematura e ridurre il rischio di scompenso cardiaco e di eventi cardiaci.

Studio co-autori sono Claudia Torino, PhD, Rocco Tripepi, Giovanni Tripepi, PhD, Graziella D'Arrigo, PhD, Maurizio Postorino, MD, Luna Gargani, MD, Rosa Sicari, MD, Eugenio Picano, MD, PhD, e Francesca Mallamaci , MD, a nome del Polmone Uniti nel Gruppo di lavoro CKD.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha